username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Donna

Sguardo sottile come lame taglienti
Il tuo volto baciato dal dolore
Disturbi il mio sonno.

Padrona dei miei pensieri
Sovrana della mia anima
Battito del mio cuore.

Frustrante questo sentimento
Separi e unisci i nostri corpi
Solo gelo in questa notte estiva.

Strillo... urlo... ti chiamo
Corro... corro impazzita verso la tua immagine
Sola... sono sola a ricordare.

Frammenti di vita... crepe nel passato
Donna... oracolo della mia mente
Flagello di speranze ossessive.

China sul tuo ventre... accarezzavi i capelli
Carezza del diavolo... fiamme che si spengono
Tormento che sorveglia la mia vita.

Donna... desiderio irrefrenabile
Rosa bianca nel deserto... viso pallido
Corona di spine... profumo di rugiada.

Donna... gioco di bambina
Sguardo colmo di paura
Addio che traccia il solco tra il tuo mondo e il mio.

 

4
6 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 24/10/2012 14:49
    Un susseguirsi di terzine belle e scorrevoli, che rendono la lettura veramente piacevole.
  • Centrone Stefano il 12/08/2012 18:17
    Che dire di questa poesia...
    È veramente molto bella.
    Racchiude, secondo me, (e correggimi se sbaglio), vari tormenti, sofferenze, paure che nella realtà noi tutti abbiamo e ce li portiamo sempre con noi.
    Questa poesia rispecchia molto anche le sofferenze della donna, che per colpa di un lui soffre e sta male. È una poesia che ci assomiglia molto.
  • Anonimo il 12/08/2012 14:12
    Una poetica DONNA, vista come una musa ispiratrice di pensieri continui per la mente e come un nutrimento per l'anima che ne beneficia nel desiderarla ed amarla tutta. Un delizioso componimento, piaciuto.
  • Raffaele Arena il 10/08/2012 19:42
    Bhe, amare una donna è gioia e dolori come per un uomo. E la donna è più complicata. Ben scritta. Sentita.
  • Antonio Garganese il 10/08/2012 17:20
    La donna vista come slancio di passioni estreme, capace di tormenti inconsolabili ma anche bisognosa di attenzioni per quello che di bambina è rimasto in lei. Solo i più nobili sanno apprezzare la giusta via di mezzo.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/08/2012 15:19
    E PER ATTESTATO DI STIMA... LA MIA RECENSIONE

6 commenti:

  • Anonimo il 03/07/2013 09:35
    anche questo un capolavoro, e lo dico con il cuore... volevo riportare una frase su tutte, ma ogni volta che la rileggo, ne sceglierei una diversa, molto bella Laura
  • tylith il 06/09/2012 16:15
    Un bel componimento dove non si percepisce il confine di queste due donne, si può immaginare che esse siano la stessa persona oppure la madre e la figlia, due donne e due mondi che difficilmente a volte trovano un contatto. Bel grido di poesia, bel richiamo! Ciao
  • Don Pompeo Mongiello il 11/08/2012 16:41
    Un plauso sincero per questa tua veramente tanto tanto bella!
  • Anonimo il 10/08/2012 20:16
    intensa e sentita poesia... molto brava laura i miei complimenti...
  • loretta margherita citarei il 10/08/2012 19:29
    molto intensa, bella poesia
  • Rocco Michele LETTINI il 10/08/2012 15:18
    Donna... un'autodecanto corredato da parole di lode in versi mirabilmente suadenti...
    IL MIO PALUSO E IL MIO ELOGIO... CIAO LAURA... SEMPRE MIRABILI POESIE E ELOQUENTI COMMENTI

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0