PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vanità

Dentro na pozzanchera
me guardo
e nun sembro io,
du' ranocchietti
sartellando
me guardeno
e me fanno
er becco,
e ragione
cianno;
de vanità
me so'
zozzato.

 

2
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 10/08/2012 17:29
    Acutissima osservazione: curiamo la nostra vanità pensando che il marcio sia sempre altrove.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/08/2012 15:24
    E se t'incorono un nuovo Trilussa... mica te offenni?
    IL MIO PLAUSO DON...

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 10/08/2012 19:27
    bella riflessione don
  • Anonimo il 10/08/2012 19:01
    bella con... tanto di cappello... complimenti
  • Anonimo il 10/08/2012 18:25
    Piaciuta. Anche se credo che un po' di amore per il proprio aspetto non faccia male, anzi sia segno che vogliamo bene anche al nostro corpo e non soltanto allo spirito o alle virtù Un saluto!
  • roberto caterina il 10/08/2012 16:44
    Bello il concetto di zozzarsi di vanità, versi piacevoli e popolareschi..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0