username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'infinito

Con la chioma
da lo Fra Sole
baciata
e da lo Fra Vento
cullata,
lo mio aquilone variopinto
seguivo
ne lo cielo infinito
volteggiare,
ne lo tempo
ormai fuggito
di quei anni verdi
e senza pene.

 

4
3 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 11/08/2012 18:45
    Nostalgia, temi pascoliani, affrontati tuttavia non con rassegnazione, ma con divertita allegria..
  • Rocco Michele LETTINI il 11/08/2012 17:14
    E nostalgia t'ha preso... eh l'infanzia, l'infanzia quanto la vogliamo...
    IL MIO PLAUSO DON...
  • Antonio Garganese il 11/08/2012 17:13
    Poesia nostalgica dove l'aquilone sono i nostri ricordi che si perdono in un presente meno spensierato. Bella e autentica.

3 commenti:

  • stella luce il 11/08/2012 22:20
    versi dolci e malinconici che ci portano a ricordi lontani...
  • Alessia Lombardi il 11/08/2012 21:53
    Splendida lirica.. fortemente evocativa..
    I miei complimenti!!
  • loretta margherita citarei il 11/08/2012 18:53
    gradevolissima complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0