accedi   |   crea nuovo account

L'apparizione

Sono solo le mortali passioni finite
Come vive immagini, passate
Realtà soave, ma tanto grave
Che vibrando l'animo ne è chiave

Sento e gusto ogni piccolo momento
Rivivendo con pensieri che solo par tormento
Li struggo cercando tra le vane idee
L'immagine di quelle splendide dee

Dea, amor e par che solo intorno sia
Di quello sguardo che passione era
Di quella magnifica atmosfera, griderei

Oh, quanto è cosa più struggente poesia
Di una donna ammaliatrice e lusinghiera
Che con una sola apparizione colma i desideri miei.

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 11/09/2014 01:03
    Contenuto molto profondo ed intenso. Ogni verso suscita al lettore di esserne partecipe. Molto ben delineate le emozioni che darebbero ancor maggiore musicalità di parole scelte con cura, se i versi fossero metricamente esatti. A mio avviso basta poco per rendere la poesia perfetta. Molto molto apprezzata.

7 commenti:

  • Giuseppe Vita il 22/11/2014 11:17
    Ma da dove avete imparato il sonetto? Non c'è un endecasillabo dei 14 versi!
  • Anonimo il 16/10/2009 21:20
    A me piace Diego tutto il resto ma chissenefrega
  • diego panetti il 05/10/2008 13:27
    grazie Luisa primo pe ril commento secondo per aver apprezzato il vero senso... in fin dei conti la poesia è qualcosa che secondo me non deve essere definito... la definizione lasciamola alla scienza questa è evasione come tutta l'arte
  • luisa berardi il 04/10/2008 18:25
    non serve scrivere in metrica perfetta. il senso è perfetto.
  • Dorian Gray il 13/09/2007 19:25
    Piacevole, sebbene il computo metrico non sia impeccabile... I primi due versi non rimano, ma credo che di questo tutti si siano già avveduti...
  • michele marra il 15/08/2007 10:53
    con qualche modifica lessicale diventerebbe eccellente
  • Luigi Lucantoni il 07/07/2007 22:46
    Grande espressione della musa ispiratrice, l'unica pecca è la mancanza di uniformità nel numero di sillabe.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0