PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dalie

Di te, come della spiaggia,
sento sulla mia pelle l'umore.
Esiti stani del mio scorgerti
Sul mare che oggi langue
Confuso nei suo estendersi.
21-11-2010
Non più gli umori foschi,
marasma di pensieri abbandonati.
Piegato sulle mie ginocchia,
sfigurato nel dolore,
rendo a te le ore che morirono.
Dalie di sangue
E gli ordini di un guerriero morto
Per rendere oro
Quest'ora serale.
Ogni giorno
Sulle vie della città,
Queste parole
Assieme ad altre parole
Grumi di insofferenza
E di marcato amore

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0