username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La comunione

Il verbo, mi sazia
dalla fame atavica
ch' è nell'uomo
adamitico.

Il vino disseta,
il mio corpo
asciugato dal male.

Mi spoglio
per risorgere
a nuova vita
speranza di fede

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Wester Auxano il 23/08/2008 09:40
    è straordinariamente straordinaria... Peccato che ho potuto leggerla soltanto adesso... Fame e sete di vita vera... mangiare il corpo.. bere il sangue... morire e risorgere con Cristo... dal golgota alla tomba vuota... un solo tempo nel quale noi siamo... baci... bravissimo!
  • sara rota il 16/07/2007 07:59
    Forse un po' troppo ricercata, preferisco la semplicità.
  • celeste il 08/07/2007 22:56
    Please, no capire. Tu conoscere mister Toto?
    Italia, Napule. Ca' nessuno è fesso.
  • Luigi Lucantoni il 08/07/2007 19:22
    Se la religone si limitasse a questo e alla semplice preghiera, credo che farei anche il cirichetto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0