accedi   |   crea nuovo account

Salvezza

Che i vulcani sputino fuoco e lava dai loro pendii
fino a valle.
Che gli oceani sommergano le città divorando gli argini.
E i terremoti estirpino l'umanità
male pestifero causa di tutti i mali.
Ma io guardandoti e sussurrando al tuo orecchio
diró frasi d'Amore che di due e solo di due
Siano reali, sulle sponde dell'eternità.
Incise nell'aria satura di odore di Morte
Riempiendomi i polmoni con lo sguardo perso nel tuo.
E tu dimmi che andrà bene, le mani intrecciate nelle mie.
Promettii che ci salveremo mentre tremi tra le mia braccia,
lacrime di paura e terrore che ti percuotono.
Di due e solo di due resteranno due,
Io e te persi nell'Amore.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 23/08/2012 12:29
    La dicotomia della vita... versi apocalittici iniziali per fare luce e spazio a quelli di "solo Amore", sussurrato e capace di salvezza finale. Intensa!
  • laura il 16/08/2012 07:11
    poesia molto originale e forte. Mi è piaciuta, scritta bene. " Ma io guardandoti e sussurrando al tuo orecchio
    diró frasi d'Amore che di due e solo di due
    Siano reali, sulle sponde dell'eternità." Complimenti
  • loretta margherita citarei il 16/08/2012 06:28
    il male si serve di gesti eclatanti, il bene di piccoli gesti, originale poesia
  • Michele il 16/08/2012 00:30
    Ti ringrazio di cuore ellebi.
  • Ellebi il 16/08/2012 00:14
    Poesia davvero estrema, ma non priva di qualità. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0