accedi   |   crea nuovo account

Albe perse

Ho perso albe
fra pensieri oscuri
trascurato il sole
camminando l'ombra
ignorato un sorriso
mescolato fra tante labbra serrate
scordato un saluto
pensando al mio affanno
dimenticato il tuo dolore
concentrata nel mio
tralasciato una carezza
sperando di riceverla.

Ho accantonato una certezza

la tua esistenza Signore
nel crogiolarmi in un egoismo
a cui solo tu puoi rimediare
facendo sorgere un'altra alba
e brillare il sole su chi abbisogna
del tuo inesauribile amore.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Antonio Garganese il 16/08/2012 06:26
    Parole che costituiscono un valido spunto di riflessione. Spesso accade che presi dal nostro dolore, dimentichiamo la sofferenza altrui. Lo scritto ci dice che può esserci via d'uscita.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/08/2012 01:07
    È inusuale ricredersi del proprio comportarsi... l'hai sottolineato mirabilmente pensando di purificarsi al sorgere di una nuova alba...
    Dalla tua riflessione... una sincera meditazione!
    IL MIO
    ELIDE

3 commenti:

  • elide il 17/08/2012 11:30
    Grazie a tutti per l'attenzione.
    Un abbraccio.
    Elide
  • loretta margherita citarei il 16/08/2012 06:24
    l'alba sorge ogni giorno, nulla può Dio se noi non vogliamo, dipende da noi, apprezzatissima
  • Ellebi il 16/08/2012 00:05
    Ho molto apprezzato l'umiltà di questi versi, è essa che li fa belli. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0