accedi   |   crea nuovo account

Ferragosto a Bardolino

Ti aspetto al bar Cristallo
con un caffè corretto
e il Zanardelli bianco
strapieno di turisti
che canta in mezzo al lago.
Mi intriga il danke di un bambino
biondo come il grano al gelataio
per un gelato verde arancio
più grosso di una mano.
Sulla terrazza il fox terrier
della contessa domina la piazza
e fissa il cane senza storia
della Valeria e un vagabondo
con l'ocarina in bocca.
Ho tanta gente intorno
e tanto sole addosso che quasi
chi aspetto me la scordo
ma appena che la vedo la rivoglio.
E allora vado in barca in mezzo al lago
a perdermi tra boschi profumati
piercing farfalle e coppe di gelato.
Da Bardolino ciao.

 

3
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/08/2012 19:54
    L'autore ha dipinto un quadro suadente, con versi spontanei e semplici parole. Una poesia visiva che dona belle sensazioni al lettore. Concordo con il commento di Rocco Michele: una deliziosa cartolina spedita a FERRAGOSTO da BARDOLINO.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/08/2012 15:34
    Una cartolina da spedire con un annullo filatelico... avrà sublim valore...
    IL MIO
  • Don Pompeo Mongiello il 16/08/2012 14:34
    Musicale, scorrevole e piacevole davvero questa tua eccezionale!
  • Vincenzo Capitanucci il 16/08/2012 09:26
    A Bardolino... ogni pensiero si riveste in un Bardo di lino...

    Bellissima Franco... colma di gioia e vita...

2 commenti:

  • lidia filippi il 16/08/2012 12:42
    Berdolino è un luogo che amo e dove appena posso ritorno... In questa poesia ne riconosco luoghi e colori, manca solo la parlata veronese...
  • Janco B. il 16/08/2012 08:41
    La cosa migliore di un soggiorno lì è che difficilmente si arriva a sera sobri. Corroborante ottimismo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0