username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Confusione per Mamma e Papà

Vento che mi accarezzi, vento che racconti,
aria che in silenzio entri nel mio corpo senza lamenti;
pioggia che mi bagni, acqua che dai vita,
parlaci del padre Mare e della madre Terra!
Fratello Sole, riscalda le nostre dita
Sorella Luna, illumina le nostre terre!
Scusami, non volevo uccidere
i miei fratelli alberi, sfruttando te, mamma!
Padre, non vorrei mai esser qui dalla vergogna!
Miei genitori, vi son grato per avermi dato il
nome di Umano, di Donna, ma vorrei nascondermi
dai miei fratelli.
E ora darò il mio corpo in fumo, non dispiacetevi!
Papà farò in modo di non venir sotterrato,
mamma, le mie ceneri non verranno sparse sul tuo ventre.
Farò in modo di neutralizzare il mio cattivo umano,
poi sparirò e darò il buon esempio.
Solo in cielo avrà a che fare con me,
ma non mi riconoscerà!
Un animo diverso in un cielo buono,
dove qualcuno decretò la mia fine,
dove il male si neutralizzo,
dove ora ricominceremo per riprendere.
In questo evolversi
ci sarà rispetto per mamma e papà.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/08/2012 15:01
    "In questo evolversi
    ci sarà rispetto per mamma e papà"...
    E il divino ti aprirà (un dì lontano) le Porte Celesti con canti di gioia per aver aver onorato le sue creature... la cara mamma e il caro papà...
    Letta ne l'emozione... Bei versi... CIAO GIULIA

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0