PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quell'alito di vento

E rallenta il mio passo
nella corsa della vita
un po di più... ogni giorno.
Incrocio le stesse facce
che si ripetono e si annullano
dinanzi ai miei occhi
mentre dal ponte, getto sassi nell'acqua.

Aspetto quell'alito di vento
che mi carezzi le labbra,
il suono di una parola... di un movimento
che frantumi il mio silenzio,
un cenno, a rompere gesti scanditi,
congelati e rappresi,
per poter fermare e sconfiggere
solo per un attimo il tempo
e volare nell'infinito,
in un sogno privo di barriere e confini.

Aspetto... di riflettere luce
come scaglie di vetro al sole
e godere di quel calore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 19/08/2012 11:22
    Complimenti Vilma, prima alla bellissima foto che ci hai concesso di poter ammirare sul tuo profilo, e poi per questa tua bellissima poesia. Tanti baci.
  • Antonio Garganese il 18/08/2012 19:29
    Fra noi e il tempo la sfida è impari e vince sempre lui rovinandoci la quotidianità. Per batterlo sono necessari i sogni ma anche le piccole realtà da vivere pienamente cogliendone il buono.
    Malinconica e ben scritta.
  • Federica il 18/08/2012 18:47
    "... mentre dal ponte, getto sassi nell'acqua".. questo è il verso che mi ha colpito più di tutti. Nella tua meravigliosa poesia descrivi bene il desiderio umano di raggiungere l'eterno, di scoprire l'infinito.. ma l'atto di gettare sassi è, a mio parere, un gesto carico di significato simbolico. Il sasso ti lega alla natura, alla vita, al terreno, mentre l'acqua è già un elemento che rimanda all'infinito e all'igoto... gettare sassi nell'acqua è come voler immergersi nell'infinito tuffandosi in un mare ignoto, lasciandosi alle spalle la banalità della concretezza terrena.
    Scusami per la mia lunga disquisizione, ma la tua poesia mi ha davvero colpito. Brava!
  • Rocco Michele LETTINI il 18/08/2012 14:21
    DOLCE E MELANCONICO VERSEGGIO...
    LA MIA LODE VILMA

11 commenti:

  • Anonimo il 13/09/2012 16:53
    Un testo introspettivo molto significativo e profondo. Belle descrizioni, accompagnate da metafore davvero incantevoli, completano il valore della pubblicazione. Buona serata, collega di poesia.
  • leopoldo il 08/09/2012 14:21
    Bella, Vilma, hai dato l'idea dello scorrere del tempo su di noi e la voglia che noi tutti abbiamo di:Sognare!
  • mauri huis il 31/08/2012 07:32
    Non leggevo poesie da qualche tempo e ricomincio da qui. piaciuta. Grazie Vilma.
  • augusto villa il 30/08/2012 21:40
    Veramente una bella poesia... Complimenti!!! ----
  • Anonimo il 30/08/2012 16:39
    meravigliosa lirica... che porta in alto complimenti di cuore vilma...
  • Gianni Spadavecchia il 29/08/2012 14:47
    Dolce e ben scritta. Suscita calma ed amore.
  • Dora Forino il 21/08/2012 09:18
    Bellissimi versi introspettivi guarddare il riflesso della
    luce e godere del calore.
    Gradita
  • Eugenia Toschi il 18/08/2012 20:43
    Versi molto belli, complimenti.
  • loretta margherita citarei il 18/08/2012 19:44
    splendida la chiusa, complimenti vilma
  • Anonimo il 18/08/2012 12:18
    ... volare nell'infinito, in un sogno privo di barriere e confini... e gli ultimi tre versi di pace e consapevolezza assoluta verso un oltre che non può essere che LEGGERO di contro a ciò che si ha di terreno! Ancora e sempre eleganza dona Vilma.
  • Anonimo il 18/08/2012 11:40
    poesia molto ricca di parole
    descrivi bene l'umano desiderio di eterno
    (uscire dal tempo)
    L'unico modo per uscire dal tempo e sforzarsi di viverlo nell'attimo più intensamente possibile
    poi, quando si impara a starci dentro si impara anche ad entrare in quella terra di mezzo tanto desiderata...


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0