accedi   |   crea nuovo account

E lo chiamano Lucifero

E lo chiamano Lucifero
questo bollore dell'aria
anticipazione alle anime
delle fiamme d'Inferno.

Ma qui tutti ci tocca
non importa se buoni
d'esser cotti a vapore
ed è guai se ti muovi.

Voglio arrivi Ermengarda
che mi porti le piogge
o Cristoforo forte
che mi passi a settembre.

Per Scipione e Caligola
come pur per Nerone
già sudavan le tasche
... pussa via Diavolone!

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/08/2012 18:23
    Impiastricciato di sudore commento questa bella poesia: fa troppo caldo! ( bella, comunque )

4 commenti:

  • Anonimo il 21/08/2012 11:06
    Con abile maestria e grande chiarezza, l'autore ha ben descritto poeticamente le considerazioni inerenti alle ondate di caldo che oggi giorno hanno assunto persino un nome, proprio come nel caso di LUCIFERO. Un testo gradito e condiviso nel contenuto! P. S. Grazie per avermi letto e commentato. Trascorri una "fresca" estate visto che stamani, qui a Crema, battono già i 39 gradi.
  • laura il 19/08/2012 19:45
    bella poesia! questo caldo ci uccide! sei riuscito a trasformare con eleganza, un caldo afoso, umido e sfiancante, in na poesia sempre calda, ma molto bella e piacevole complienti
  • loretta margherita citarei il 19/08/2012 18:16
    amico mio, 38 gradi oggi in umbria, ho scritto sulla siccità oggi, grave fenomeno che sta colpendo la mia terra, che quest'anno ha avuto 458 incendi, contro gli 88 dell'anno passato, apprezzatissima
  • Michele Prenna il 19/08/2012 17:53
    Mi piacerebbe dessero nomi tratti dalla cultura comune anche alla bassa pressione foriera di pioggia nel qual caso Ermengarda mi sembra buono; quanto a Cristoforo è il Santo traghettatore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0