PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le mie pareti

Orizzonte di carta,
ombra sul mio viso.
Nell'aria mossa
volo alto sulle macerie
e per un attimo godo
del sorriso di una maschera,
fino a quando improvviso
un morso mi prende.
Allora ritorno,
tra le mie pareti a soffiare,
come il vento in un bicchiere.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • sara rota il 18/07/2007 07:58
    Particolare, surreale la seconda parte, più reale la prima. Gradita.
  • Diana Moretti il 16/07/2007 19:54
    surreale ed emozionante, ottima la chiusa. A rileggerci. Dia
  • Anonimo il 14/07/2007 14:58
    Mi trasmette tanta malinconia, specialmente quando scrivi:godo del sorriso di una maschera. Bello anche il finale, ciao Marco.
  • Antonella De Marco il 11/07/2007 15:25
    Caro marco, è una descrizione suggestiva di momenti carichi di emozioni. Mi piace soprattutto il finale.
  • roberto mestrone il 09/07/2007 18:16
    Metafora molto profonda...
    Bravo Marco!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0