PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Velame amor

Come il sol che nel seguir la luna,
che'l tuo pensier,
nel dubitar nascondi.
Negl'occhi anneghi il ver,
anche se'l cuor non tace.
Amato sia colui,
se amerà per gioco,
che riderà al soffrir
di ch'l dolor conosce.
Ch'io possa gioir e morir,
con la paura in petto,
disperazion sia al fin,
di disperata fine,
come fa il mar che sulla roccia infrange.
Qui v'è 'l cammin nel qual,
nessun è vivo.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/03/2013 11:29
    Ogni poesia, esprime infinite emozioni, mille sensazioni ed altro ancora, fra gioie, rancori e dolori, proprio come in questa meravigliosa pubblicazione, che descrive il riflesso della tristezza vissuta dall'autore, per un amore non corrisposto. Piaciuta tanto. Sinceri complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 21/08/2012 07:37
    Un po di poetar remoto non guasta... ci sei riuscito nel tuo profondo verseggio...
    IL MIO ELOGIO ROBERTO

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0