accedi   |   crea nuovo account

Improba impresa

È improba impresa
risalire la china
spalmata dell'olio
di dura caparbia,
intrisa del grasso
del nostro orgoglio,
si avanza di un passo
si scende di due:
stretta avvinghiare
una mano protesa
è via di salvezza
di tale intrapresa.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/08/2012 10:32
    Della tua sublim riflessione... sarà M_E_D_I_T_A_Z_I_O_N_E???
    IL MIO PLAUSO... CIAO MAURIZIO

4 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 01/09/2012 18:11
    All'eccezionale ritmo, oggi Maurizio aggiunge la rima che esalta i suoi versi. Autorevole, come sempre, il suo pensiero per la caparbia e l'orgoglio. Purtroppo oggi per molti sono il propellente della vita ed è difficile tendere una mano per aiuto.
  • loretta margherita citarei il 21/08/2012 10:54
    ma se non si è umili d'animo però , nn basta nemmeno la stretta di mano amica, piaciutissima
  • Ellebi il 21/08/2012 09:59
    Le insidie dell'orgoglio ben rappresentate dai tuoi versi. Molto apprezzata. Cordiali saluti
  • roberto caterina il 21/08/2012 09:59
    Sì, hai ragione, se ne viene fuori con l'aiuto di qualcuno.. Bella riflessione..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0