username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mare dei ricordi

Vivere il passato
che male c'è
ricordare momenti che sono stati importanti...
a volte sorrido senza un perché
se ci penso
ci sta sempre un motivo
- un bacio
una carezza
una burlata -
se guardo il cielo divento triste
non vedo più le stelle
la cui luce
mi ha accompagnato nella vita
come una compagna che mi ha teso la mano
per non farmi perdere la strada...
cammino sulla battigia:
un gabbiano s'alza libero
leggo nei suoi occhi
la paura di non poter più un giorno spiccare il volo...
[intanto vola raggiante di felicità
guarda il mare
e si tuffa inseguendo quei ricordi
che sono impressi nel cuore]
per non dimenticare...

 

3
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 21/08/2012 20:18
    scusa il refuso... la fretta...
  • Anonimo il 21/08/2012 20:17
    bella giudseppe... molto sentita il ricordo ci accompagna sempre a volte ci aiuta, a volte ci arreca tristezza.. ma è sempre con noi... molto bella...
  • Alessia Lombardi il 21/08/2012 16:36
    Lirica profonda e ricca di significato..
    I miei complimenti!
  • Francesca La Torre il 21/08/2012 16:06
    Piaciuta moltissimo: "vivere il passato che male c'e'?" e' il nucleo della poesia. È cosi' bello farlo, quando i ricordi sono importanti e ci tengono compagnia.
  • loretta margherita citarei il 21/08/2012 15:17
    splendida poesia, splendida la metafora del gabbiano, notevole testo, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0