accedi   |   crea nuovo account

Padre

Nell'irrinunciabile caos,
nebbia di una vita
in cui il vuoto straripa,
in silenzio ascolto una Voce
che non ho mai udito.

Parole che mai
si mossero nell'aere,
nella muta penombra,
confortano uno spirito contrito
ed eteree carezze
sanano ferite
che mai il vento asciugò.

Nello scorrere quiete del tempo,
al Tuo cospetto,
nasce il bisogno, come fu
per antichi cavalieri,
di attendere quell'alba
che dissolva ogni dubbio e
di nuova vita investa.

 

3
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 22/08/2012 07:29
    Dal coraggio quotidiano... alla ricerca del Divino... che nuova linfa donerà...
    IL MIO
    EMANUELA

1 commenti:

  • Anonimo il 21/08/2012 22:22
    parole che carezzano parole di conforto parole che danno forza... bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0