accedi   |   crea nuovo account

Sei perchè non sei

Per te fu sfregio
se ti posai
adagio
su guanciali
di parole randage.
E il dare vita alla tua cera
fu come farla cenere
dalla tua risposta.
Ora il mio esistere è sosta.
Un accumulo di date
mai nate
da recidere
e appuntare a latere.

M'ancora adesso,
sperso,
negli avanzi
di un pomeriggio,
mi sporgo
da davanzali inconsci
nell'ispezione del mio paesaggio
allungando il collo a dismisura
ma è solo miraggio
il lieve accenno di una tua figura.
Un impazzimento d'occhi
che sferzati dalla tua assenza
ne costruiscono loro una di presenza
spesso succedente
a chi.
nelle disequazioni del cuore
dà tutto
per avere niente,
giammai pace.
Perchè il nulla quando è nulla è nulla
e te ne accorgi
perchè tace.
Ma non è pace.

Cedevole è l'asse che il tutto sostiene
e si sta sulle punte per non gravare,
ma il tutto lo stesso sviene
e l'irreale
rimane tale.
Perchè tu non sei perchè sei.
Ma sei perchè non sei.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 22/08/2012 10:33
    Ci sono alcuni elementi contrastanti in questo poem che mi hanno incuriosito, un uso non convenzionale delle rime, un ritmo martellante quasi alla ricerca di una materia amorosa da trovare forse proprio in quel Nulla che viene dichiarato e presentato.

1 commenti:

  • francesca all il 22/08/2012 09:08
    Perchè il nulla quando è nulla è nulla e te ne accorgi perchè tace. Ma non è pace... Davvero molto bella... L'ho apprezzata anche perchè è riuscita ad esprimere il mio stato d'animo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0