accedi   |   crea nuovo account

Senza un noi

È la croce della mia sfrenata passione
vederti e amarti senza conoscere il tuo sapere.
Umiliarmi al suono riecheggiante della tua bellezza
nell'infinità del mio indugiare, io fermo che t'amo,
senza gemito che scuota il sonno dello spirito.
Sono accovacciato nel mio cantuccio a diventare parola,
per Te.

Per te Io non esisto, parvenza d'ombra d'un albero
spoglio
di frutti, di fiori, di foglie,
scheletro di un essere poeta
indifeso alla volontà ultima del tuo non conoscermi.
Perchè mi nutro di te, con le mie radici affondate nel terreno.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ellebi il 23/08/2012 12:48
    È forse qualcosa di più di una poesia, forse un grido di sofferenza d'amore. Complimenti e saluti.
  • loretta margherita citarei il 23/08/2012 05:48
    bellissima poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0