PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tec

Il soffitto è color ammoniaca
le pareti di un bianco d'intonaco
l'esercizio consiste
nel dipingere a braccio
i cieli più estesi
ed i prati più verdi di erica

Non esistono orari di visita
non si parla se non di diagnostica
il rimedio consiste
in precise trame d'amore
sotto le gonne di infermiere di plastica.

Hai pianto tre giorni e tre notti
perché non valevi un anello
e se dio non ti assiste
tocca a me assecondare il tuo ventre
nell'ombra disciolta da stufe latrine.

Mi amerai alla follia
almeno finché don Giovanni
vorrà sbrigarsi a rispondere
alle tue continue lumate
e piangendo per me correrete felici
al palazzo di vetro.

Corri, corri
a tagliuzzare le guance degli angeli
con amorevoli mani di forbice
quando l'inganno ti sfiora l'orecchio

Presto, getta
camici embrioni nei fiumi adiacenti
prima che strillino e scoprano tutto

Salta in groppa al bianco lettino
Prendi in dote il mio comodino

Al dottore ho lavato i begli occhi
alla ganza ho violato la bocca
e ad entrambi è comparso il sorriso
deciso
di quando alzano ancora il voltaggio
con ugual contenzione.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 29/04/2013 11:39
    Un lauro per questa tua eccelsa davvero!

3 commenti:

  • augusta il 24/08/2013 08:41
    nulla d'aggiungere... 1 beso
  • laura cuppone il 26/08/2012 11:13
    questa Tec é una padrona di casa perfetta
    e tu sei un medico
    che subisce se stesso
    come ognuno di noi che si crede sano
    e scrive ricette
    incomprensibili.

    stupenda
    ...
    Laura
  • loretta margherita citarei il 23/08/2012 05:51
    molto originale apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0