accedi   |   crea nuovo account

Verso l'ignoto

Salgo a fatica
questi infiniti gradini
inerpicati
e adagio percorro
l'inesplorato sentiero
verso l'ignoto.
Mille pensieri
si impadroniscono
della mia mente
e nel mio cuore
affiora timorosa
la paura
di non riuscire
a scorgere dall'alto
l'immensità.
Svolazza titubante
il desiderio
di toccare la cima
e scoprire
che l'ignoto
non desta paura,
ma questa salita
sembra non finire
mai.
E con lo sguardo
intimorito
per le avversità
continuo a salire
gli infiniti
ed inerpicati
gradini
verso l'ignoto.
Passo dopo passo
intravvedo la meta,
sempre più vicina
ma solo Dio sa
cosa mi aspetta
al mio arrivo...

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/08/2012 14:33
    La ricerca del Divino... a corredo di un percorso verso mete sconosciute... ma affrontate con amore e bontà d'animo...
    LA MIA LODE MARIA GIOIA

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 23/08/2012 15:19
    un'ottima poesia complimenti
  • Anonimo il 23/08/2012 12:36
    Si deve sempre sapere ciò che si vuole e perseguirlo con tenacia, fiducia e coraggio. Lezione essenziale, stati d'animo descritti fedelmente.
  • Ugo Mastrogiovanni il 23/08/2012 10:33
    Delicato modulo espressivo proveniente da una dimora interiore pulita e fiduciosa; infatti, concordo che "l'ignoto non desta paura" e che "Dio sa" discernere i nostri meriti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0