accedi   |   crea nuovo account

Così stupidi e diabolici

Eravamo abituati a bere l'acqua dal rubinetto,
a fare la doccia tutti i giorni,
a consumare litri e litri del petrolio trasparente,
che non è petrolio, accidenti al petrolio.

Una donna africana, di terre lontane
dove la sete era poi causa di morte
andò in casa come aiutante di un amica
che distrattamente, lasciò il rubinetto
aperto.

Che l'acqua potabile scorreva senza senso,
e lei, l'africana, corse al rubinetto e lo chiuse,
e una lacrima solcò il suo viso.
Capiva che in quel momento

era stato sprecato un patrimonio d'oro.
Ora, ringraziamo i politici, collusi con le mafie
che hanno permesso di cementificare
e di desertificare il territorio italiano.

Che hanno permesso di creare tunnel
che cadranno sgretolati,
inutili, per il risparmio di un'ora,
e un danno irreparabile.

Viaggiando con l'alta velocità
talmente velocemente arrivi,
e perdi il gusto del viaggio
e del dialogo con la persona seduta
vicino a te, è impegnata al pc.


Ringraziamo la nostra ignoranza
che siamo dei collusi con questi soggetti.
Sottoposti ai potenti della guerra, della politica
del denaro sporco. Che io mica lo bevo l'Euro, cazzo!

Lo sapete? Le vecchie lire, monete e carte,
sono state interrate in un luogo nascosto in campania,
e laggiù, su quel campo, per centinaia di anni
se non sarà fatta una bonifica, non crescerà più niente di buono.


Ed ora ne hanno inventata un'altra, la carta elettronica
io la chiamo la visa che ti avvisa solo quando hai finito i soldi
per spolparti l'anima. Il denaro è la pecunia del diavolo.
Dove andranno a finire tra dieci anni tutte queste carte di plastica


e già ora, questo mercato di massa e distruzione ambientale
che effetto ha sul pianeta?
Non lamentiamoci per favore, lo abbiamo voluto noi,
e quando la pioggia porterà via case, foreste, e renderà noi

ancora più grulli in un posto povero, inquinato, brullo
da lontano, vedrete un essere con il forcone,
che ci dirà "Ma che diavolo avete combinato?
Stanno scioperando anche all'inferno, per il caldo che è.

Nemmeno io saprei esser stato così stupido e diabolico.

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 23/08/2012 14:40
    HO SCORSO VERSI DI RABBIA... EFFLUVIO DI UN ESTERNO INTREPIDO...
    BRAVO RAFFAELE

3 commenti:

  • vincent corbo il 25/08/2012 12:43
    Il cuore di questa poesia sta nel verso che dice "non lamentiamoci per favore, lo abbiamo voluto noi". Questo è progresso?
  • loretta margherita citarei il 23/08/2012 15:17
    applaudo x le tante verità che hai detto
  • Anonimo il 23/08/2012 14:53
    bravo. hai tutta la mia stima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0