PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La burattina masochista

Io,
burattina masochista:
schiava d'una mente perversa e
malata,
stringo su di un palmo
una lama tagliente.
Addio
tiranti dell'oppressione!
Eppur temporeggio dinanzi
lo scorrere impetuoso dei
secondi...
Un'insolita clessidra:
orchestra in apogeo,
scandisce la cadenza
asfissiante della mia
ansia di vivere.
Improvvisamente lo
sconvolgimento:
quell'arma traditrice
mi diventa
nemica,
consumando tempo e materia
del mio essere
fragile.
Finalmente
scorgo il volto del mio
folle padrone, e vedo
uno specchio:
la pazza son io,
mi sto autodistruggendo.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 27/12/2013 06:30
    apprezzata... complimenti...

1 commenti:

  • Fabio Solieri il 08/09/2014 17:07
    Siamo un po' tuti marionette e burattinai, sta in noi capire il momento giusto per essere l'uno o l'altro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0