accedi   |   crea nuovo account

Al poeta

E che dire di quel poeta
il cui verso spesso
nutre e disseta
l'animo mio adesso.
Letteratura trasuda
e piccola e insignificante
la realtà denuda
e torno infante
a dispetto di questa vecchiezza
al cospetto del suo verso spesso,
colpa di un'insana allegrezza
che coglie l'animo mio adesso
ebbro
come quel battello
a navigar su acque di parole

 

6
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/08/2012 18:44
    Un'autodedica raffinata... chissà quanti la faranno propria...
    Dall'animo... la P_O_E_S_I_A!
    LA MIA LODE SILVIA... FELICE DOMENICA...

7 commenti:

  • vincent corbo il 26/08/2012 06:47
    Antonino è veramente bravo. Complimenti per la poesia e per la dedica.
  • Eugenia Toschi il 25/08/2012 21:49
    Versi molto belli, la chiusa è bellissima.
    complimenti ciao.
  • Anonimo il 25/08/2012 20:06
    Silvia, mi hai commosso davvero! Ma non esagerare, ce ne sono tanti qui dentro che riescono ad emozionare. E tu sei tra questi.
    Un abbraccione e grazie mille
  • Grazia Denaro il 25/08/2012 19:26
    Bella lirica, apprezzata!
  • silvia leuzzi il 25/08/2012 18:54
    Caro Rocco questa poesia non è un'autodedica assolutamente! Pensa che ho dedicato questa poesia al poeta Antonino Raffaele Giuffrè, nostro stimato collega, giovane dall'animo grande e immenso come immenso è il mare dei versi e, se devo dire è uno dei pochissimi di noi che riesce a far vibrare l'anima come un'arpa
  • loretta margherita citarei il 25/08/2012 18:50
    apprezzatissima bella lirica
  • Anonimo il 25/08/2012 18:37
    I primi quattro righi, a volte, il verso dei poeta - nutre e disseta. Belli, righi significativi e importanti. Sono perfettamente, d'accordo, Silvia. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0