accedi   |   crea nuovo account

Vento

Aria d'urli del tempo
soffia
tra le spine
e le lacrime.

Ciel sereno
all'orizzonte

ma c'è sempre
la notte.

 

4
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 19/01/2015 18:19
    LA PRIMA STROFA CONTRASTA APPARENTEMENTE CON LA SECONDA, SI POTREBBE DIRE - DOPO LA TEMPESTA IL SERENO. UN PO' DIFFICILE DA INTERPRETARE, MA SCORREVOLE E PIACEVOLE.

4 commenti:

  • nicola cannone il 07/06/2014 23:06
    Una lirica che ricorda come anche nella luce esista sempre un lato oscuro... bella.
  • stella luce il 10/05/2013 06:29
    Versi cupi... la notte arriva sempre alla fine...
  • CLAUDIO CISCO il 08/01/2013 19:02
    lirica suuggestiva quasi impenetrabile, tratti foschi d'inverni interminabili, brava
  • loretta margherita citarei il 26/08/2012 15:46
    ha un significato ma un po confusi i primi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0