PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A volte basta poco per essere donna

Su di te, che mi chiami amore,
poserò la mia stanchezza
e un corpo nudo
come in una pietà .

Tu che mi chiami amore,
sarai vestale del mio sonno,
custode del fuoco dell'amore,
che proteggerai con i tuoi baci

A te che mi chiedi amore,
darò un bambino uomo,
forte e inerme,
da abbracciare ed accarezzare.

A volte basta poco 
per essere donna
e la mia arresa non sarà una resa
ma un premio alla tenacia.

 

5
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/08/2012 08:25
    Dalla Tua filosofia... riflessioni d'amore... effluvio dal core...
    IL MIO PLAUSO ALED

7 commenti:

  • eleonora il 09/05/2016 12:55
    Bellissime parole, bellissima poesia. L'Amore al suo stadio più elevato.. il dono della vita.
  • Anonimo il 09/09/2012 11:50
    essere donna è semplice solo se riguarda il corpo, esserlo pienamente e sempre è raro
  • Alèd il 30/08/2012 17:56
    La Pietà, lamento funebre per il pianto dell'umanità derubata delle sue
    immagini eterne, lamento funebre per "il fuoco spento". Le vestali il cui
    compito principale era il mantenimento del "fuoco sacro" e custodi del sonno.
    La nascita a uomo nuovo, che rappresenta una stranezza, un'aberrazione, perfino
    un crimine, dramma di morte e di rinascita nel quale si incontra il proprio
    destino, affidandosi ad esso senza esserne risucchiato;bambino puro e uomo
    forte, precursore di un nuovo inizio per penetrare i misteri. E quindi il sonno
    necessario per sopravvivere a questa catasrofe.
    E come Narciso avvertito che la sua vera natura deve rimanergli celata, pena
    la vita, perchè al fondo del suo essere si nasconde qualcosa che non puo'
    rivelarsi se non come minaccia, pericolo mortale. Narciso muore come singolo ma
    si trasforma, rinasce negli innumerevoli esemplari di fiori il cui nome
    rimanda al sonno e al sogno.
  • Don Pompeo Mongiello il 30/08/2012 08:06
    Un serto di lauro per questa tua straordinaria.
  • giuliano cimino il 28/08/2012 23:39
    filosofie romantiche a volte quasi purissime.. toccante e pura
  • loretta margherita citarei il 27/08/2012 16:20
    molto bella intensa
  • Vincenzo Capitanucci il 27/08/2012 08:42
    Bellissima Aled... un corpo nudo... come in un pietà... trepidante d'Amore.. rivolto al sole dei Tuoi baci...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0