PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Insieme e soli

Sto
In compagnia della luna
Sotto una cupola di stelle
Lontane
Sbiadite
Assenti.

Tanti puntini tanti mondi
Tutti insieme
Tutti soli
A girare su se stessi.

Mi guardo
Dentro
Nel buio fioco della sera
E non mi riconosco
Nella selva di pensieri.

L'ombra lieve non mi appartiene
Senza contorni ed essenza
È figlia della luna
Di una luna
Piatta
Ai miei occhi miopi.

Tutti insieme
Tutti deformati
Da siderali distanze
Viviamo e siamo vissuti.

 

5
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Grazia Denaro il 28/08/2012 16:42
    Non è colpa della luna, né delle stelle se ci sentiamo isolati in mezzo ai nostri pensieri, è piuttosto il nostro umore che magari in quel momento non è al top. È vero che luna e stelle stimolano la nostra mente a portare avanti ricordi e pensieri che credevamo sepolti, ma mai che possano isolarci se non siamo noi stessi a volerlo. Una bella lirica scritta con versi scorrevoli per contenuto e forma apprezzata!

8 commenti:

  • paolo rizzotto il 04/12/2015 17:45
    la solitudine che fa sembrare solo anche l'universo
  • Ettore Vita il 10/12/2012 21:03
    Francesca è ritornata su questa poesia. ne profitto per dire a tutti un grazie e fare gli auguri a tutti voi di buone festività Natalizie.
  • Francesca La Torre il 10/12/2012 18:01
    Bella per il contenuto e per l'espressione, la frase finale e' il cuore della poesia. Piaciuta molto.
  • Michele Loreto il 22/10/2012 04:43
    Un momento di sospensione quasi assoluta, in cui la vita sembra essersi arrestata nelle proprie forme e parvenze, in un colloquio muto fra l'uomo e le cose.
  • Anonimo il 31/08/2012 21:47
    molto bella ettore... porta a riflettere... spesso accade anche a me, letta molto volentieri complimenti... un sentito abbraccio
  • augusto villa il 31/08/2012 21:22
    Eh... se tutti facessero riflessioni di questo tipo... vivremmo in un mondo migliore!... Complimenti per il contenuto... ma anche per la forma. ----------
  • Ettore Vita il 29/08/2012 11:39
    No, non è colpa della Luna, gentile Grazia. Io volevo dire che l'universo è fatto di tante entità che interagiscono tra di loro e si sostengono e condizionano (vedi le varie forze che interessano i corpi e le particelle). Tuttavia alla fine siamo soli e giriamo su noi stessi alla ricerca della nostra identità.
    Una identita che gli altri ci attribuiscono, creano come l'ombra creata dalla luna nella quale non mi riconosco.
    Per dirla con Pirandello viviamo e siamo vissuti, per ognuno siamo quelli che ciscuno crede che siamo (uno nessuno e centomila) Alla fine ogni Io viene visto e costruito in tante forme... e noi siamo deformati dall'incomunicabilità (distanza siderale) e ne nascono equivoci e giudizi sbagliati.
    Molte volte creiamo mostri e invece ci troviamo innanzi a persone come noi se non migliori.
  • loretta margherita citarei il 28/08/2012 16:47
    concordo con grazia, bella lirica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0