PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su paesaggi naturali

Pagine: 1234... ultima

L'alba

Leva lo sole
la benda a l'occhio assonne.
Tinto lo spazio!



Ho paura della montagna

Ho paura della montagna.
Essa mi guarda.
Mi rassicura il vento
che nei secoli la scava.
La luna mi rattrista,
scopre i suoi fianchi e il suo pube.
Mi congela il ghiacciaio
acqua eterna come statua irregolare
che da secoli
siede comoda e vigile.
Hai paura della montagna?
Una croce ti guarda,
quel simbolo di morte,
quel dito tra la terra e il cielo
che sorregge il firmamento,
ostacolo

[continua a leggere...]



"Pargoli"

Giogaia avvilita,
corteggiata da foglie,
intimamente l’ “Anza” cresce.


Geremiade di anziani
sul letto miete
mentre fanciulla bruma,
con il borgo balocca.


Giocondo acume di pargoli
danza e trotta,
celermente quanto l’ “Anza” burrascosa.



La via lattea stasera

Il fumoso spessore di cosmiche distanze
assume in sè distorsioni imponenti d'impotenza,
grani di nulla impolverano le stelle
rotolano sulla superficie ora piana
della terra.
Li disperde il suono nero del cielo.
È vero, la superficie è convessa,
erta salita ad un punto da ogni lato.
Fosse piana arriverebbe
non distorto, il messaggio umano.
Fosse concava richiamerebbe
in un lago i pe

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Giuseppe Amato


Mattinata nebbiosa

Ieri mattina,
la nebbia,
bambina,
giocando
con la palla,
rotolando la sfera
sui campi,
sui tetti delle case,
sui vicoli antichi
della città,
li avvolgeva
con un manto
lattiginoso.
Tutto appariva
velato, misterioso,
si stringeva
nel cappotto
la gente,
quell'umidità
invadente,
gelava le ossa,
offuscando,
gli animi
nell'uggia assoluta.
Ma all'improvviso,
un pallido sole

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paesaggi.