username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su paesaggi naturali

Pagine: 1234... ultima

Parigi... amore mio

Come un sogno

ho camminato in scarpe comode
in un via vai di colori del mondo

Parigi d'oro
di parole e follia

Ti ricorderò così
in magia d'emozioni

Bella da morire!

Lungo la Senna
ho lasciato
un bacio

solo per te!

1
13 commenti    1 recensioni      autore: karen tognini


Impressioni di ritorno

Ramificano assonanze
d'amare trecce crescono impazzite,
so antichi specchi di fresche membra,
ingarbugliate loro scoppiettano.
Sto'rieccheggiare
d'infiniti quieti conflitti
vestono il vecchio monte
impalme al pallido chiarore,
stupito dell'occasione
m'accostai nel bel mezzo.
Mi chiedo allora
tiepido è il dipinto invernale
o tenere impressioni
celano dietro assonnati sentieri,
s

[continua a leggere...]



Il dittamo

Forse rammenti quell'albo dittamo
fra querce e castagni in compagnia?
Umile e tremulo allor, donna mia,
udì il mio "t'amo!".

Tu lo cercavi sovente, mia cara,
fra bianchi i dirupi e verdi radure,
ed io attendevo le lievi frescure
d'estate avara.

Giunsi fra i monti e quel capo cercai,
come una volta, e di colpo piansi:
il fior ancor vivo, fra i ghiacci densi,
non lo trovai...



Prime piogge

Piove sulla terra arsa dal sole estivo,
l'odore rancido pervade l'olfatto.

Ormai morte sono le cicale che prima frinivano,
gli uccelli si rifugiano sotto le tettoie,
le formiche sono nei loro cunicoli sotterranei pieni di riserve.

Il mare è ormai grigio,
le spiagge deserte,
solo qualche peschereccio s'intravede all'orizzonte,
s' appresta a tornare sotto la pioggia battente.

La natu

[continua a leggere...]



Il prato allagato

Il tempo sta cambiando
e un gran silenzio si sta sentendo
è allagato questo prato
da un lago straripato
cerco un nuovo sentiero
che m'allontani da questo mistero
vedo infinite foglie cadere
e in alto non vedo più la luna



La sottile linea rossa

Unici quei tramonti,
quando le nuvole
si accalcano all'orizzonte
a rincorrere il sole:
una sottile linea rossa
a dividere cielo e terra,
intatta memoria
di sangue versato.



Immagini toscane

Quando la notte sale
dolce e delicata compagna
di sospiri e anime turbate,
scorgo in lontananza
i profili di colline assolate
ed ora spente.

Un sogno pare
il ricordo di un attimo di pace:
profili morbidi, cielo stellato
e sapore di libertà...



Arrivederci Roncobello

Ogni volta che giungo
nelle tue montagne
rimanga incantata
da tutta questa natura,
le tue montagne imponenti
mi accolgono e mi abbracciano,
l'aria fresca e frizzantina
purifica la mia anima,
i verdi prati
rilassano i miei sensi,
le tue fresche e chiare sorgenti
dissetano il mio corpo
e rinvigoriscono il mio spirito...
grazie per tutti questi doni
e di tutte le splendide sensazion

[continua a leggere...]



Indefinito nel vagare

Fiori, oltre la muta radura,
nell'estate rotta d'enfasi
afosa coltre d'avorio
contro il vento alla collina adiacente.

Lì tutto sembra tenue
paesaggio di marmo incrostato,
incolore e venato a granelli
come tagli di un piano verticale
screziato da filiformi falene.

Tutto o niente
indefinito nel vagare,
disegnando lo spazio scialbo d'aria.


Fiori, oltre la muta radura,
papaveri

[continua a leggere...]



Primavera a Roma

Il cielo azzurro accarezza
il cupolone
e nuvole ovattate
rincorrono stormi di gabbiani
che cercano il mare,
mentre
il Tevere sornione
si sveglia e canta
la sua serenata d'amore alla luna
che con i suoi pallidi raggi
si specchia timidamente
nelle sue acque.

Viali fioriti di glicini
e mandorli in fiore
rendono incantata la città eterna,
colorando di gioia
e do

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paesaggi.