username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su paesaggi naturali

Pagine: 1234... ultima

Toscana

Vidi danzare inarcarsi ondeggiando,
verdi spighe, tappeto di valle
parve quasi sentire i sospiri
del ventre terrestre.
Rincorrersi di onde
fra i tuoi seni verde smeraldo.
Per corona giostra d'impettiti cipressi,
come colonne reggenti il celeste.
Mia sposa Toscana,
lacrima non ressi.



Spiaggia di Porto Ainu

Alleanze del cuore
cercano stelle,
leggera sabbia di granito rosa
ridisegna la pelle.

Graffia piano
ruvido pensiero.

Tavolara, isola aguzza
dente affamato
spunta dal mare.



Quiete Autunnale

Danzan le foglie
gialle e nere
nell'autunno dei viali,
come spettri d'un passato,
trascinate via dal vento.

In un tramonto
tra nubi oscure
cade la sera:
avvolgon l'ombre i monti
e i declivi
al venir della tenebra azzurra.

Riposa già l'oro dei campi
s'imporporan i cieli;
scialba la nebbia s'innalza
mentr'il vespero annuncia
la squilla.

Spuntan le stelle
sì tenere e vive;
a

[continua a leggere...]



Sospesa

Si allietano i miei passi
Rinfrancati da morbide zolle
Un'accogliente silenzio
Mi lenisce il cuore
L'aria mi sfiora giocosa
Poi si nasconde
Tra il verde arboreo
Gioioso e' svolazzare
Di melodici spartiti
Immersa in quest'immoto infinito
Sono terra
Neve sciolta
Lacrime di resina
Ma, da lontano
L'affannoso scorrere d'automobili
Riprende a scandire il tempo...

0
1 commenti    2 recensioni      autore: Teresa Pisano


Immagini di campagna veneta

Cammino
scalciando foglie color ruggine
sparse tra i solchi della carrareccia.
Incontro novembre
generoso di tinte al miele di castagno.
Bacche rosse confondono
bioccoli di lana nei rovi.
Ai vertici degli olmi
ancorati a fili invisibili
restano vecchi nidi abbandonati.
Li riempirà la prima tramontana,
frantumando i gusci dell'estate.
La terra bruna e umida
rivoltata e dorm

[continua a leggere...]



Capraia

Sentieri nascosti dalla macchia
tra profumi di verde salmastro
su cui spicca il lieve elicriso,
la roccia tagliente sul mare
sembra il bordo di una corona,
forgiata apposta per un re
che si chiama silenzio.
Sibila rasente il mio viso
aspro e segreto il libeccio,
s'infila tra muri crollati
memoria di pene scontate;
salgo la china del monte
a cercare la vetta del cuore,
là dove finisce

[continua a leggere...]



Temporale

Nero d'asfalto, a chiazze bigio,
ostile, minaccioso,
a tratti grigio, domini oscuro,
copri rovinoso il sole,
prendi il posto del cielo.
E fulmini, scarichi, saetti,
ignaro del giorno e della sera
copri ogni suono e di boati echeggi,
alzi del tuono la bandiera,
estate e primavera tiranneggi.
Scagli, avvolgi, torci, sovrasti,
e scrosci e grandini e disperdi,
guasti la mia quiete.
Geme

[continua a leggere...]



Una stella del lago

Scivola fiero
un cigno orgoglioso,
su lo lago de argento
senza emozioni,
na musica va
che lo rende maestoso
ed attizzato,
infatti è
un uccello adorato.



Maestrale

Oggi cavalli bizzosi
accelerano il passo
schiumando sulle acque:
infranto sugli scogli
è il premio della corsa.



tramonto

S’innalzano le vette innevate
Dal sole all’orizzonte incendiate
Mandano bagliori di cristallo
Nell’invernale limpido cielo
Che Come cunei d’acciaio
Sembrano voler penetrare.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paesaggi.