username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie di Pasqua

Pagine: 1234... ultima

Gesù cade per la prima volta

Sotto lo insopportabile peso
de lo legno straziante
le tue povere ginocchia
oh Salvatore
cedono
e l'amara terra
assapori!



È Pasqua

Questa mattina ho aperto una finestra
e ho respirato l'aria primaverile,
degli uccellini cinguettano felici
sui rami colorati di rosa di un pesco in fiore.

Nel prato erboso sottostante il mio cagnolino
scodinzola felice di avermi visto
in attesa che io scenda per giocare con lui
mentre le rondini volano nel cielo.

Il sole con i suoi pallidi raggi
incomincia a inondare la terr

[continua a leggere...]



Per Amore... Solo Per Amore

Per amore solo per amore lascia impronte
di dolore lungo la via, elargendo al mondo
patimento ed agonia.

Rivoli di sofferenza in intensi effluvi
d'acre odore, scivolano sfiorando il
cuore.

Testa bassa in estrema umiltà, silente e
stanco porta il suo fardello in rispettosa
dignità.

Affonda la croce su spalla d'uomo in
solchi profondi in lacerata carne,
incredulità e stupore p

[continua a leggere...]



La tua immensità

Ti sento vicina soprattutto in questo giorno
immensa Nonna che sapevi riempire
i miei vuoti e allietare ogni nebbioso attimo.
Ogni tuo sorriso era come una grandiosa stella
che si accende su un tenebroso firmamento,
le tue parole come acqua che disseta
nella torrida calura di un'estate,
i tuoi cerulei iridi come due sfavillanti fanali
che accendevano i miei occhi e
riproducevano la pur

[continua a leggere...]

0
7 commenti    0 recensioni      autore: Alessia Torres


La Memoria è il Regno eterno in cui i vivi ricordano i loro morti, una Messa da Requiem per non morire

Guardo lo specchio
e ritrovo un vecchio amico
in uno mille volti
si riaffacciano nei miei occhi

Guardo nello specchio
e riscopro il tratto materno
del genitore acquisito
rivedo il sorriso
lo sguardo intelligente

Un sospiro e riascolto
pomeriggi a ricercare
di essere quel che sono

Guardo lo specchio
e il lento scorrere del tempo
rivela qualche crin bianco
e la tua voce mi risuo

[continua a leggere...]



Promessa

Aspetto che tutto si riveli.
Che il tempo,
Custode della vita,
Liberi la verità.



Pasqua

Stamane ho aperto la finestra
e ho visto una pioggia di colombe bianche
scendere in picchiata nella vallata.
Poi sono tornate alte nel cielo
e hanno scritto la parola PACE.

Ho udito un suono festoso di campane
e le voci allegre di bambini
che con lo sguardo rivolto al cielo gridavano:
"Nei cuori degli uomini
è risorto l'amore finalmente!"



Si destò l'universo

Dal pianto d'un legno
Germogliaron colombe
Che al contatto dell'aria
S'ossidaron di peccato

Sagome deformate
Volarono al buio
Scalpitanti d'eterno
come avvinti da spini

Tra lacrime e morte
Si destò l'universo
Testimone d'un fatto
Ch'ancor colora la storia



Auguri a tutti!

E viene
il giorno di fede,
o solo di un attimo
di sorrisi sorpresi...
Viene con un pensiero
di dolce amore,
o di speranza
che sia amore rinato,
più forte.
più consapevole
a che la vita abbia il suo gusto
di felicità
anche nel cuore
che sincero d'umanità
si offre senza riserve!

Auguri a tutti
sia per un sentimento di fede,
sia nella vita che crede solo in sé!

1
5 commenti    0 recensioni      autore: mariella mulas


era pasqua

Quanno che se fa buio ner reparto..
e voci e rumori se vanno a riposa’,
sputo quella pasticca, m’arzo e parto..
pe’ famme ‘n viaggio ne’la normalità.

È morto tempo che sto internata.
È così tanto che nun me ricordo più….
l’odore de li fiori…’na cascata…
o come se fanno i gnocchi co’ ragù!

Allora faccio finta pe’ ‘n pochetto
d’esse tornata a Roma,

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie di PasquaQuesta sezione contiene poesie e pensieri sulla Pasqua, poesie da usare in occasione della Pasqua

La Pasqua è la principale festività del calendario cristiano, in cui si celebra la resurrezione di Gesù di Nazareth - Approfondimenti su Wikipedia