username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie di Pasqua

Pagine: 1234... ultima

Plenilunio

Antifona di Risurrezione
annunzia la luna
in tutta la sua forma
e il suo volume.

Occorre che tu sappia,
o morte,
che questa luce dilatata
effonde sul creato
una pioggia di Alleluia.

Si schiuderà stanotte
la pietra inamovibile.

Dal vuoto sepolcro
si leveranno voli di colombe.

E Angeli, Angeli, annunzieranno
che il soave Cristo è Risorto.

5
6 commenti    3 recensioni      autore: anna marinelli




Ai confini del mondo

È l'austera dimora
che a sé,
lei li accoglie.
Sono specchi di ghiaccio
le sue gelide mura.

Si trascinan con occhi
inchiodati ai lor piedi,
con i quali calpestano
corridoi troppo bui.

Son le mani a sfiorare
quelle mute finestre,
pronte a chiuder su loro
la visione del mondo.

Sono vani quei test
che avvalorano l'anime!
Ma non riuscite a capire?
Ascoltate più a fondo!

[continua a leggere...]

0
11 commenti    0 recensioni      autore: Spina


Pilato

Li giudei
e li sacerdoti
dinta
a lu pretoriatu
trasir
nun fia
pe' nun esse
spurcati.
Accussì
Pilato fora
venne:
- Di cosa
quest'omo
incolpate?
I più arrispunnetteru:
- Nu futusu,
rivoluzionario
e senza rispettu
pe' le leggi nostre
est.
Pilato
allor arrispunnette:
- Ebbe! Giudicatelo voi
secondo
le vostre leggi.
Uno
e chilli sacerdoti:
- Nun putimu
cundannarlu
a

[continua a leggere...]



Fughe remote

Cerco di riconciliare i rimedi
delle fughe remote.
Scintille addolorate
di impazienti attese
guariscono i richiami.
Temo di galoppare
davanti a deserti vuoti.
Il patema esclude
la deflorazione dello spirito
travagliato.
Oltre a questo, non implorarmi!
Non ti confido altro.

0
0 commenti    0 recensioni      autore: arjan kallco


Pasqua

Corre l'Inferno sulla superficie dei tuoi petali,
la luce esplode nel mio cranio... mangiali...
mangiali i tuoi pensieri, il mondo è già ieri...
la notte ci attire come mosche, le sue tinte fosche
sono la nostra croce d'oro, alloro, aureola
all'incontrario.
Morire con proiettili angelici, per andare lassù,
dove il pavone non è peccato, dove incomincia Gesù...
si torna poi nel fantasm

[continua a leggere...]

0
0 commenti    0 recensioni      autore: Antonio


Gesù è deposto dalla Croce

Con de le corde
alcuni misericordiosi
da la croce
giù Ti tirano,
mentre lo Cielo
saettando
le sue cateratte
apre,
e con lo suo pianto
la terra
inonda;
coprendo così
lo grido de dolore
de la Tua Madre
affranta.



Santa Pasqua

Festa di resurrezione,
in tutti i sensi,
svestirsi di tutti i luoghi comuni di sempre
per vivere a pieno emozioni nuove,
che non si trovava il coraggio di affrontare,
sorprese cioccolatose
che all'assaggio danno un momento di dolce abbandono,
innalzando lo spirito a nuove voglie.



Gesù muore sulla Croce

Lo cielo
lo suo colore
perde,
le voci
de li calunniatori
più non senti,
a lo Padre
lo Tuo Spirto
affidi
e lo ultimo respiro
emani.



È un mio pensiero ( Buona Pasqua )

La mia mente
ha un giardino isolato
riempito da
varietà di tulipani
ardenti
lucenti
che si levano
eleganti
È un mio pensiero
per tutti
voi
augurarvi
Buona Pasqua

È un mio pensiero
i tulipani e voi
ed ho pensato che
fosse il modo migliore per
augurarvi
buone festività.

Auguri a tutti.



L'agnellino in fuga

" E così di nuovo
c'e' da scegliere
-bee-beee-beee-

un agnellino
per il nuovo sacrificio
anche per questa pasqua

-bee-bee-beeee
l'agnellino riuscì
con l'aiuto di Dio

a liberarsi dalla corda
mentre i due cuochi:
Vissano e Pasquano

ragionavan tra loro
su come condirlo,
renderlo appetitoso.

E fu così' che
in diretta televisiva
dall'alto, un fulmine e,

mentre l'agnel

[continua a leggere...]

3
2 commenti    2 recensioni      autore: Raffaele Arena



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie di PasquaQuesta sezione contiene poesie e pensieri sulla Pasqua, poesie da usare in occasione della Pasqua

La Pasqua è la principale festività del calendario cristiano, in cui si celebra la resurrezione di Gesù di Nazareth - Approfondimenti su Wikipedia