accedi   |   crea nuovo account

Poesia sulla paura

Pagine: 1234... ultima

Giorni spensierati

Ho imparato, leggendo,
un nome sodo:
Gacumbitsi, il sindaco macellaio.

In questi giorni d’infinita superbia

Dove le foglie più esili
Si credono
Arbusti
Giganteschi.

   3 commenti     di: alberto accorsi


Dimmi chi sei

Dimmi chi sei,
il mio sguardo ti ha scelto tra mille,
non ti conosco,
ma il mio cuore parla di te,
dimmi chi sei,
non conosco che il tuo nome.
La tua voce mi attraversa il cuore.
Non voglio fingere
Di non essere attratta da te..
Non voglio credere
Che tu mi piaccia.
Oggi il mio cuore ha capito,
ha iniziato a battere forte,
perché hai lasciato che tremassi?
Dimmi chi sei.. delucidam

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: Rossana Russo


Clandestino

Col terrore dell’abisso negli occhi
e l’istinto della vita nel cuore,
clandestino, lotti disperato
contro il vortice ruggente.
Intorno è una nebbia opaca,

[continua a leggere...]



Incubo di un sogno

Correvo a piedi nudi
su di un prato di grano
appena mietuto.

Irti spuntoni uscivano dal terreno
penetrando la tenera carne
profonde ferite
lasciavano macchie di sangue
come di papaveri addormentati.

Correvo a piedi nudi
verso il fresco ruscello
nella verde boscaglia.

Grandi crepacci ricoprivano l'arso letto
la calda estate lo aveva seccato
l'aria era cruda e afosa
niente che p

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: stella luce


Prospettiva Futura

Eri visione limpida un tempo.
Semplice e sublime serenità
era tutto ciò che vedevi,
in lontananza.

L'eterno tormento
è invece quel poco che tocchi,
ora,
in vicinanza,
in una soffocante vicinanza.

   5 commenti     di: Spina



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paura.