username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesia sulla paura

Pagine: 1234... ultima

Perderti!

Non voglio perderti.
Muoio solo nel pensiero.
Il forte dolore, trafigge l'anima,
non ci saranno cure per essa,
smarrita vagherà.
Un inutile spirito senza corpo,
senza ragione... senza luce...
Perderti!
Perdermi nel silenzio!
Tormentata, senza pace,
vivrei nel mondo
buio, ai miei occhi.
Inutile, continuo a vagare
nel silenzio della mia anima
vuota di vita.
Vorrei trovare un'uscita

[continua a leggere...]



Le paure

Abbiamo bambini
li proteggiamo ogni giorno.
Cerchiamo di parlar loro
spiegare quello che succede nel mondo.
Non è semplice far capire ai piccoli
il male che ci circonda,
non bisogna mollare, aspettare
che capiscono ciò che un genitore vuol dire, per difenderli,
non farli soffrire.
È un mondo strano il nostro!
Dovrebbe proteggere donne e bambini,
curarli, invece vengono usati e maltra

[continua a leggere...]



Elegia della paura

Prospettive irreali
io scorgo con la coda dell'occhio
camminando nel parco,
freddo e solo.
Niente assume la sua naturale
postura
e tutto è immobile nella mia mente.

Io non conosco ciò che vedo:
un ombrello umano e nero
lontano mi osserva, immenso
e ideale.
Sono distante da tutto,
tutto si allontana e
s'espande, mi sovrasta,
tutto è immenso
e io sono nulla,
in questa solitudi

[continua a leggere...]

0
3 commenti    0 recensioni      autore: Luca Nanni


Ho Paura

Adagiandomi sul cuscino
il rollio delle onde aumenta
già so che le briglie
sciolte dei pensieri allentate
lasciano scorazzare gli spiriti
che albergano con i propositi

Tinteggiano la notte
con il loro murales incomprensibili
che all'alba ragione interroga
spingendosi oltre il limite
del proprio rispetto

Succede che spariscono
e al posto di quegli squarci
compaiono
colline e cie

[continua a leggere...]



La mia paura

Sognavo un lupo.
Grande, grosso e brutto.
Mi faceva paura,
nei miei sogni da bambina
non riuscivo ad affrontarlo.
Mi prendeva... ma dopo mi amava.
Non capivo il perchè!
Nella paura, tremavo ma,
innanzi al suo amore mi abbandonavo.
Era forse il grande bisogno d'amore e affetto che avevo?
Boh!
Ci penso, fa ancora paura
ma dopo mi rilasso.
Sarà che ho trovato l'amore?
Non lo so!
Ma s

[continua a leggere...]



Aria

Aria.
Saziami tu sola.
Mani scarne su di un corpo da bambina.
Aria.
Proteggimi col tuo vento.
Uno scudo invincibile
e per armi, il silenzio.
Occhi vuoti che ricercano le mie labbra.
Aria.
Trascinami via con te..



È passata a nuttata, ma

Il rumore delle stelle
son musica celestiale,
o rimbombante pernacchia,
rivolta all'umano e limitato essere?
Spero che lo "STELLARE" m'illumini.
Mentre un cogitar lunare, e lunatico non mi molla.

0
5 commenti    1 recensioni      autore: Auro Lezzi


Schiavo di uno scheletro

Fluttua il mio spirito
Schiavo di uno scheletro
Si insinua tra le luci
Ed il buio condensato
Per reprimere l'ansia
Che lo soffoca
Si accende e si spegne
Come una lucciola
Dai grandi occhi umidi
Colmi di speranza morta
Danzando e ammiccando
Stringe forte le ginocchia al petto
Per proteggere i propri lividi sbavati
Un fiore di loto che galleggia
In un pozzo solitario e feroce


Que

[continua a leggere...]



La maledizione della notte

Ceda il crepuscolo
alla notte il passo
e nell'impercettibile silenzio
stellato di fantasmi e di paure,
riecheggino le voci ormai passate
e nelle vostre menti le future.
E ondeggino nel buio
in un'altra dimensione
spettrali sogni umani
che dèstin le persone.
Negli occhi digrignati
di mille volti umani
che non ci sia un sorriso
finchè sarà domani.
E così fu!



Eyes

Se gli occhi
guardano il domani
immaginano giorni radiosi
ancora a me sconosciuti.


Se poi usassero
il binocolo dei sogni
vedrebbero
vele di desideri navigare
nel mare della speranza
sospinte dal vento
di un forte bisogno
di poterli realizzare.

Se invece
solo per un attimo
si volgono
ad osservare il passato
si ricordano delle lacrime
versate in abbondanza.

Vol

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Paura.