PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sulla politica

Pagine: 1234... ultima

Il Signor Lavoro

Senza dimora vaga per il mondo
in abiti diversi concede udienza,
domanda, ascolta e spesso scarta,
certo il fascino non gli manca.

Si fa beffa della gente
scrivendo annunci sui giornali,
perchè tutti al suo cospetto
vuole vederli chinati.

Ogni giorno si compiace
nell'attirare a se tante persone,
che lo guardano fiduciosi
cercando un'occasione.

Richiesto e assai rispettato
non

[continua a leggere...]

   10 commenti     di: laura


Sorridenti e infelici

Falce sorrisi e fantasmi
Non legano bene
Al mattino, il sole è già trafitto dal peccato
Gli sguardi si disperdono
Nei vetri di un volgare nulla...
Grattacieli sfolgoranti di luce opaca,
Latrine decongestionate,
Metaboliche indiscusse dottrine
La legge del potere
Sono solo il riflesso di quest'era
In cui è tutto bello e luminoso, eccetto la nostra anima.

In questo sporco mondo ele

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Andrea Pinto


Battaglia a San Giovanni

Il fumo scuro e nero
macchiava e decorava
anche l'ultimo pezzetto di cielo di San Giovanni.

Il frontone sulla piazza vuota
è scomparso dalla mia vista
e grida e tensioni e di confusione
l'aria è pazza.

Che quei padroni lì
con la puzza a naso
sui troni,
dai troni siano abdicati

Che di una società nuova
singhiozzi la folla gemita
o almeno a provarci..
a gemitar più f

[continua a leggere...]



Politica Inesistente

Si continua a scrivere le problematiche
di una politica inesistente,
la gente scendono in piazza
per protestare la fame per il proprio lavoro,
ma ogni contesto viene giudicato male,
perché la lingua italiana,
sia stata scritta su un cartellone
abbreviato senza far capire il senso.

Comunismo, fascismo e Democrazia
non vanno mai un buon fine,
bisogna darsi un accordo,
anche s

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: No Nombre


Partigiano

Scriverò ogni giorno, penserò
ogni istante, alla rivolta.
E sarai libera, mia bella patria,
sarai splendida, quando ogni mio verso,
ogni parola, germoglierà:
e tutti avranno in mano, i frutti
della rivoluzione.

Di sottecchi mi guardò, mi voltò
le spalle senza parlare.
Poi mi gelò, del suo parlare muto:
scrivi, pensa e farnetica di un mondo
migliore; riempiti l'anima
di quegli s

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Enrico Ferrini



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sulla politica, pensieri e frasi sui ai politici