username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla primavera

Pagine: 1234... ultima

la mia strada di sole

Mi pongo dinanzi all'amore,
come lucertolina
al tiepido primaverile sole.
Schiva, furtiva,
esploro il muro
e se tra le crepe
trovo insensibilità,
impaurita, fuggo.
Quando però,
sento quell'amore
come sole di maggio,
volentieri mi crogiolo,
unendo il cuore
all'azzurra rondinella.
Come lei,
volteggiando tra solari raggi,
intesso con la luce
tele di sogni.





Aperire

Dopo che lo pazzerello
lo fagotto fece,
Aprile fresco fresco
la terra
ad aprir venne,
che de botto
svegliatasi
i suoi sgargianti color
fuori tirò,
e poi de novo
a lo dolce dormir
beato
se abbandonò.



Sfavillio del tutto

Euforia di cespugli
svegliati da giovani raggi,
un fremere fanciullo
che gioca coi colori
desta sì dal letargo.

Sbadigli pretesi da carezze puntuali
che ticchettano vita,
ciò che è nello scorrere fluido nei fluidi
dà fresca memoria
riciclata dal tempo,

guizzo di un niente
sfavillio del tutto.

0
6 commenti    0 recensioni      autore: Simone Scienza


Aprile

sfiora
la tenace carezza
del rinvigorito sole
le montagnose cime,
l'ultima neve rimasta
si scioglie
pian piano,

la terra
che nel rigido inverno,
in trepida attesa
custodì nel grembo i semi,
mostra ora i rigogliosi
figli.

Grandi miracoli
l'occhio vigile ed attento
scorge
in un vento che tace,
in un bimbo che ride,
in un fiore che nasce,
in un bruco che s'apre.

Sui

[continua a leggere...]



Dedizione ( poesia )

Impronte sulla terra,
le mie grazie sull'ortica, lei non provoca dolore.
Dedizione.
Un cielo eterno che attende di essere solcato
e cavalcato in lungo ed in largo.
Miei passi sulla via asciutta e dritta,
sbatto le palpebre,
insisto
ma non scompare il triste pensiero che mi accompagna.
Fermo e immobile sto qui
dinanzi al fiorire della primavera
che quest'anno, si sta facendo at

[continua a leggere...]



Stelle di primavera

Mentre ad occidente
lentamente
sfuma il rosso del tramonto,
sulla volta celeste
ecco apparir
Arturo e Spica
.. magicamente.

Poi, man mano
che la notte avanza,
i sette buoi celesti
dal pastore accompagnati
agli alpeggi zenitali
risalgono
a tratti velati.

Una corona boreal
a racchiuder la solitaria
Alphard
e tra una Coppa e un Corvo
l'impossibile Bilancia
a rappresentar d

[continua a leggere...]

2
24 commenti    1 recensioni      autore: alice costa


Primula

Una prima gemma
v' è
sul davanzale
della finestra mia,
di una variopinta
primula trattasi
dal giallo core
e mostra
ancor di più
il suo natural
splendore
aprendosi tutta
allo sguardo mio.



L'aquilone

Il cielo
di un celeste
unico era,
il prato verde pisello
con qua e là
rossi papaveri,
viole e margherite,
io piccino
come un pulcino,
presi la rincorsa
e corsi,
lasciando al vento
la mia folta chioma
ed un cartoncino triangolare
con ad esso
un fil legato,
che fin alle alte nubi
innalzandosi,
al mio piccolo cuor
portava
l'allegria
della primavera d'intorno.



Fiori recisi

Perchè il profumo?

Se nessuna farfalla potrà
Esserne rapita

Perchè il profumo?

Se nessun'ape porterà
Il sacro polline lontano...



Fuori

Fuori mi aspetta il sole
ora che le mie ali sono asciutte
e stese come petali
in volo verso la primavera
che bacia i piccoli attimi
per farne eterne speranze.
Fuori mi aspetta il vento
ora che le mie labbra sono bagnate
dalla rugiada delle tue labbra
e dalle tue dita accarezzate
mentre i miei occhi ti cercano
oltre il riflesso di uno specchio.
Fuori mi aspetta la pioggia
pronta a bagn

[continua a leggere...]

0
2 commenti    0 recensioni      autore: paolo veronesi



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie sulla primaveraQuesta sezione contiene poesie e pensieri sulla primavera, l'arrivo della bella stagione, il risveglio della natura