username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla primavera

Pagine: 1234... ultima

Un'altra primavera

Torna il sole
rivivono le rose
cantano gli uccelli
palpita di vita la natura
fino a ieri assopita
come un bimbo.

Magicamente
rinasce l'amore.





Bianco fiore

Bianco come fiore d'amarena
bellezza offerta in petali aperti,
cinque come le dita della mia mano
quando t'accarezza
in raccolta di brividi d'amore.
Bianco come un pensiero
attraversato dalla luce.
Bianco come un bagliore
che acceca.
Bianco come il calore
che mi consuma.
Bianco, fiore della mia vita serena.

0
3 commenti    0 recensioni      autore: Giuseppe Amato


Primavera

"Danzano i profumi novelli sulle amache
Intersecate di fiori; le piogge di polline
Bagnano le ridenti corolle che sembrano
Soli in una cornice di soffi di nuvole.

Il cuore d'ognuno palpita e l'olfatto
S'inebria assopendosi sui tiepidi venti.

Le tasche si riempiono di fresche speranze
Cogl'occhi socchiusi a contemplar le stelle,
Le notti si spogliano nelle loro vesti scure

[continua a leggere...]

0
6 commenti    0 recensioni      autore: Paolo Forlani


Stormo primaverile

Uno stormo
de neri augelli
li rai de lo sole
ferma;
ma lo canto lor
a lo core
lo stesso calore
apporta.



Domani

E lo Toro
lo Ariete
scansanno,
re se dichiara
e a Pascià
se posa.



Non è ancora primavera

Pettirosso,
ancora annaspo
tra la neve
d'inverno,
cercando
briciole di pane,
pur se l'aria
di marzo profuma
ed il mandorlo
ostenta nuvole
rosa sui rami.
Troverò serenità
e pace,
quando unirò
il mio volo
a quello della rondine
sorella.
Solo allora
crederò
che è primavera.



Prima

Usignolo
sui rami di un bianco ciliegio
intoni note d'amore
Nubi disegnate nel cielo
bianchi spartiti
Ronzii
violini di vespe e calabroni
danzano attorno ai calici dei fiori
inebrianti da quella armonia
Aspettano come pause fra note, i merli sui rami
che la magia li trasformi in
rosse avide passioni
per saziare il lungo digiuno invernale
Gocce, lacrime di rugiada
piangono dalle tim

[continua a leggere...]



Corolle verdi

Dispensano
eteree gocce ialine,
d'aria vagano in oblunghe sfere
pioggerelline di primavera.

Ed ai colli
sparse al tumidar quei prati
corolle verdi...
sciolgono ricami tra i selciati.

Pioggerelline
cadono
picchiettando bianche testoline
tra i rami s'odono stridii
festanti uccelli
tra le foglie, tra mille cinguettii



SOS salviamo le rondini!

Osservando
il cielo,
amaramente
constato
che poche son
le rondini
a volare,
ogni anno
ritardano la presenza,
ogni anno
si fa esiguo
il loro numero.
Dicono che
sono in via
d'estinzione,
avanza il cemento,
sparendo il verde,
più non trovano
nutrimento.
Ciò mi rattrista,
rivedendomi bambina,
ricordo la gioia provata,
quando il loro svolazzare
riempiva il cuore,
con la s

[continua a leggere...]



La danza gravidanza dei giorni

Tenere le foglie
nate appena
dal voler respiro fluido
di raffinato ardore,

spinta del verde ciclo
che frescura sparge
sugli occhi ronzanti battiti
aperti in fiore alla grazia,
che di polline in polline plaude florida
alla danza gravidanza dei giorni.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Poesie sulla primaveraQuesta sezione contiene poesie e pensieri sulla primavera, l'arrivo della bella stagione, il risveglio della natura