username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesia sul sentimento rabbia

Pagine: 1234... ultima

Ho rotto i sandali

Quando non sei venuto
sono come impazzita
ti ho cercato per tutte le strade,
le viuzze dell'isola,
sono entrata nelle bettole,
ho chiesto nei lupanare...
di te nessuna traccia
sei come sparito.

Da quanto ho camminato
ho rotto i sandali
che mi avevi regalato,
li ho lasciati nella polvere della strada
a languire
e scalza sono andata
in cerca della mia vita
che avevi lacerata.

   9 commenti     di: Grazia Denaro


Codex

Nelle turbìne siamo macinati spilli
piccoli esseri d'acciaio
chiodi di croce a zampilli

Nelle cantine ci conservano
come riserve ammuffite
insieme a fogli di giornali
con le ostilità finite

Sopra i cieli si consumano battaglie
una hit parade senza musica
nella terra si muovono frattaglie
che nessuno più recupera

Il rumore del vento è provocazione
il seme è figlio di modifi

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: laura cuppone


L'urlo di Gramsci

Mentre freme il guardaroba senza luce,
nessuno sente il bubbolìo dei sommer(s)si:
la legge è legge e chi guida è guida.
Ma Antonio urla,
e chi lo sente - non importa
(è la regola) (that's the rule).
Urla per i fratelli di carta,
reclusi anch'essi, sugli altipiani
delle borse, per i rozzi scacchi
di chi è già partito,
per i maniscalchi inconsapevoli,
e per gli inchini tradizional

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Jacob Godbey


Quanto voi (apparentemente)

Sappiate donar
un silenzio.
Come questo,
fin l' ultimo toro, assopito
rantoli e fiotti talvolta,
ma son vani. Inermi.

Donate quella quiete
obsoleta ai Popoli
sconosciuta
seppur in Voi
palpitante.

Donatemi il nulla
nientemeno che un punto
vuoto.
Sono sazio,
fingo appartenere
al vario moralismo nuovo
cosiddetto sociale.

Tenete tutto
lo zero mi occorre,
un sol uno quanto

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Enrico Casetta


Sono il buio della notte

Dicono che sono un orso addormentato
Ho il sorriso di un soldato, che al fronte va
Pare che la mia anima sia leggera
Come il volo di un gabbiano che tra le onde va

Datemi una chitarra, un foglio e un attimo di tempo,
vi lascerò un sogno lungo tre minuti o poco più
vi racconto l'infinito tra le lacrime e il sorriso
tra la pioggia e la paura
di chi dorme o non c'è più
Sono il buio del

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Rabbia.