PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su satira e ironia

Pagine: 1234... ultima

Il fumo fa male

Il fumo fa male

Seguo assorta le volute di fumo
della cicca non spenta
disegnano il tempo
trascorso senza di te
attorcigliato disteso
attorcigliato di nuovo
Sembra spenta la brace
eppure continua a bruciare
le dita ingiallite
a scavar nella cenere
e a scrivere t'amo
ancora e ancora.
Mi scuote di colpo
una voce annoiata
-Ancora a fumare!
Il fumo fa male.-
Già!
fa tanto male.

[continua a leggere...]



L'arbitro

Era nato per fare grandi cose, grandi cose con il pallone,
lui che della vita non sarebbe mai stato soltanto mediocre spettatore,
sai di quelli che guardano le partite di coppa alla televisione,
e poi quando la squadra vince festeggia gridando "ABBIAMO VINTO!",
senza però mai aver versato nemmeno una sola goccia di sudore
oppure aver fatto una sola corsa o minimo movimento se non parlare

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Luigi Locatelli


Le due città

L’Italia ha due capitali:
la città degli uomini  e
la città dei...
ragionieri (in quanto ragionieri).

Il sindaco della prima ha scritto un libro,
per ricordarci  che la vita non è ... sempre bella;
l'ex capo dei ragionieri, a suo modo, l'ha
testimoniato
sfilando, in mutande, in passerella!

   2 commenti     di: alberto accorsi


Quella buon'anima dell'Angelina

Nascose la sua follia,
dietro l’ombra d’una formica,
e convinta del buon riparo,
cominciò l’offensiva.
Mi dici che io non sono Fabio,
che tu non sei Angelina,
ma so che sei bugiarda,
come una banconota falsa.
Angelina cerca un nemico,
per dimostrare a se stessa,
che è buona e degna di Dio,
ma io non cado nella sua trappola,
perché m’è indifferente il suo respiro.
Angelina

[continua a leggere...]

   11 commenti     di: Fabio Mancini


Attesa

In piedi alle Poste
e già in coda da un'ora,
lascio andare una scorra
cha profuma nell'aria!

Il vicino già annusa
il mio olezzo invadente,
percependo dai gas
quel tanfo crescente.

E si gira, nauseato
a cercare il mittente
del messaggio arrivato:
"Sai cosa ho mangiato?"

Mentre l'aria è già pregna
della scorra di prima,
non disdegno che un'altra
le rimanga vicina!

Forse q

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Satira e ironia.