username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie su sentimenti liberi

Pagine: 1234... ultima

Invidia

La dolce mano del vento
sfiora il tuo viso,
ed io lo invidio,
lo odio.

Il calore del sole riscalda
il tuo corpo lasciando
che io guardi in silenzio,
come un ladro.

Respiri l'aria e tutti
i suoi odori,
ma ignori il mio.

Ti guardo:
sei acqua che
disseta i miei desideri,
aria che dona respiro
ai miei pensieri,
sei tutto quel che manca
al mio vivere.



La voce del silenzio

Quando sei sola
Quando passeggi nel bosco
Quando sei su uno scoglio al mare
Quando guardi la luna in un cielo stellato
Quando assisti a un tramonto
Quando fai l'amore
Quando abbracci un caro amico...
Svuota la tua mente
Stai un attimo in silenzio...
Se lo sai ascoltare...

Regala emozioni

0
17 commenti    0 recensioni      autore: Paola Collura


Incoraggiamento

Mia piccina
mai pianger
devi,
fino a quando
stretta
la mia mano
tieni.



Pasti

Pasti sopravvalutati
consumati con lagrime agli occhi.
Sguardi consapevoli dell'impossibilità
di raggiungere la sazietà.

Nel dopo-pranzo

un bel cucchiaino di bicarbonato!

1
1 commenti    3 recensioni      autore: agave


Tempo astrale

Nella mente
si capovolge
il tramonto
e
al tempo
regalo
fiato.
Piccoli passi,
lunghe
meditazioni,
corro
al fianco
della
consolidazione
di me.
Tutto tace
ma
dentro
urla
la consapevolezza,
Unica
vera
amica
sincera,
avvolta
nella nebbia.

0
1 commenti    0 recensioni      autore: Iside Bryant


Venere recidiva

Al tornar di tutti i mali,
ti opponi e di poco sali.

Venere dalle disfatte sfide,
il tempo ti arride
e un lieve sorriso sviene sulle tue labbra,

un tremor pallido per pallide gesta
e un po' hai già perso la testa.



Il popolo degli scomparsi

Ormai vivono solo
nella città del ricordo
migliaia di volti
inghiottiti dal buio.
Devasta così il silenzio
di chi sa qualcosa,
il cuore è antro sicuro
da cui nulla trapela:
ma si spera ogni giorno
il miracolo di un indizio
che strappi quei cari
al limbo dell'inesistenza.



FORSE FU UN BENE

Forse fu un bene padre
fermare la tua storia
col mandorlo fiorito
chiudere gli occhi
senza aspettare
il gelo dell'inverno
lasciando nei tuoi figli
l'eredità di vivere.
Avevi già provato a masticare
come un boccone il pane reso duro
dalle battaglie quotidiane
stanco.
La sofferenza del tuo immenso vuoto
noi la sentiamo come un fuoco vivo
perchè è diverso il sangue
quando sta usce

[continua a leggere...]

0
1 commenti    0 recensioni      autore: Luciano Somma


Momento immobile

Strabuzzo gli occhi
la mia faccia improponibile
sembra chiedere alla giostra
un altro giro poi
fermiamo,
basta
che i saltimbanchi
saltino più in alto
per cogliere nell'aria,
immobile frammento,
lo sguardo astratto
catturato dal momento,
dal gesto
mentre presto
son distratto
da cose ben più futili
da viaggi inutili
sulle strade del ritorno.

Un posto all'inferno
non lo riceve

[continua a leggere...]

0
11 commenti    0 recensioni      autore: Andrea Arvati


Lettera al figlio

Mai ti sentii così vicino,
neanche quando ti portai nel grembo,
come quando mi cantasti, suonando alla chitarra, IL LADRO.
"Ti proteggerò dal dolore e dalla noia"
suonavi e cantavi per me, o forse anche per te
le canzoni del tuo mito giovanile.
Suonasti per due ore, o forse più,
fino a cogliere le preziose lacrime della liberazione.
Ogni tanto volgevo il capo, dipanando memorie
e f

[continua a leggere...]

0
0 commenti    0 recensioni      autore: anna marinelli



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Altri sentimenti.