username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Stirkoff

pagine: 1234

- Siediti, Stirkoff.
- grazie, signore.
- distendi pure le gambe.
- molto gentile da parte sua, signore.
- Stirkoff, mi hanno informato che hai scritto articoli sulla giustizia, sull'eguaglianza; anche sul diritto alla gioia e alla sopravvivenza. Stirkoff?
- sissignore.
- pensi che ci sarà mai una giustizia totale e ragionevole sulla terra?
- non esattamente, signore.
- ma allora perchè scrivi quelle stronzate? sei forse malato?
- mi sento strano da un po' di tempo a questa parte, signore, come se stessi per impazzire.
- bevi molto, Stirkoff?
- naturalmente, signore.
- e fai cosaccine da solo?
- di continuo, signore.
- come?
- non capisco, signore.
- cioè, com'è che te le fai?
- quattro o cinque uova e mezzo chilo di carne trita in un vaso di fiori col collo stretto mentre ascolto Vaughn Williams o Darius Milhaud.
- di vetro?
- no, di dietro, signore.
- volevo dire, il vaso è di vetro?
- naturalmente no, signore.
- ti sei mai sposato?
- molte volte, signore.
- siediti, Stirkoff.
- grazie, signore.
- Cos'è che non ha funzionato?
- tutto, signore.
- qual è stato il più bel pezzo di fica che tu abbia mai avuto?
- quattro o cinque uova e mezzo chilo di carne trita in un...
- d'accordo, d'accordo!
- sissignore.
- ma capisci che il tuo desiderio di giustizia e di un mondo migliore è solo una scusa per nascondere la decadenza, la vergogna, e il fallimento che sono dentro di te?
- eggià.
- tuo padre era cattivo?
- non so, signore.
- cosa vuol dire non so?
- voglio dire che è difficile fare paragoni. vede, di padre ne ho avuto uno solo.
- stai cercando di fare il furbo con me, Stirkoff?
- oh, no, signore: come lei dice la giustizia è impossibile.
- ti picchiava tuo padre?

1234


5 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • marzia il 27/04/2012 19:17
    molto lungo ma spettacolare!
  • Daniele Picardi il 13/12/2009 15:23
    mai letto Donne, provvederò!
    Hollywood mi piace per le impressioni sul cinema hollywoodiano che riesce ad esprimere, su quel mondo che si odia e si ama, sulle attese dell'autore riguardo alla realizzazione del film che è una sorta di poesia sulla sua vita...
    Poi anche Post Office nn e' male... Pulp un po' meno secondo me...
  • aleks nightmare il 13/12/2009 15:11
    Beh Holliwood è più incentrato sul film barfly, non male, ma nn il massimo... io penso che il più bel romanzo di Bukowski sia "Donne", anche se parla prevalentemente di amore... bello anche "Pulp" proprio un ultimo soffio prima della morte
  • Daniele Picardi il 13/12/2009 15:07
    sono d'accordo sul fatto che nelle poesie dà il meglio, perchè a mio avviso sviluppa meglio i vari punti, gli stati d'animo, è meno dispersivo e più intenso. una che mi piace tantissimo è una dalla raccolta postuma "Quando eravamo giovani", si chiama (mi pare) "Cosa penseranno i vicini?" ma anche quelle in cui parla della sua vita nelle stanzette ammobiliate e della sua "follia", della sua arte, sono cose da leggere assolutamente. Poi come romanzo mi piace "Hollywood"
  • aleks nightmare il 13/12/2009 11:56
    Bukowski è sempre il migliore, anche se a mio parere dai il suo meglio nelle poesie. A parte "Storie di ordinaria follia" e "Compagno di sbronze", i più famosi, la migliore raccolta di racconti è "Musica per organi caldi"... assolutamente fantastica e in vero e proprio stile bukowskiano... america del rigetto, alcol, prostitute, amore fino alla morte, ma anche tanta ironia... lo consiglio a tutti quelli a cui piacciono i racconti del vecchio Hank...