username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Shimizé - Il racconto della sirena

"C'era un oshammi shammi che viveva in una wesesheshammi in cima a una wooba. Venne una notte un oogoro e disse all'oshammi shammi:
- Shimì non voglio né la tua corona né il tuo bastone, voglio la tua shammizé.
- De shimite deé - rise l'oshammi shammi - cerca pure. Se vedi qua nella weseshe la mia shammizé, prendila pure.
- L'oogoro frugò in lungo e in largo tutta la wesesheshammi e alla fine vide una woolanda e trionfante gridò:
- Shimì, eccola qui, l'ho trovata.
- Sei furbo come il tsezehé dalle lunghe orecchie - disse l'oshammi shammi - l'hai trovata ed è tua.
L'oogoro corse giù dalla wooba cantando e ridendo:
- Ho una shammizé! Per tutta la vita shimideé, avrò una shammizé!
Sulla strada incontrò un vecchio woorogoro.
- Shimì woro, ti piace? - disse l'oogoro - guarda, ti piace la mia shimmizé?
- Woof - disse l'orogoro - stupido come uno tsezehé! Non vedi che quella che tieni tra le braccia è una woolanda?
- Alla luce della luna l'oogoro guardò bene, vide il suo errore e se ne andò tzuke shimite no scimé, triste come chi ha perso il nome delle cose."

 


6 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • il 01/04/2012 08:11
    Già.
  • il 01/04/2012 08:10
    Già
  • rosaria esposito il 29/05/2011 21:46
  • Donato Delfin8 il 21/02/2011 20:24

    Piaciuto
  • il 15/02/2011 17:27
    Divertente
  • Andrea Tessadri il 06/01/2010 17:38
    Di una semplicità incredibile, quando l'ho letto mi ha fatto morire dalle risate. Che sia la dimostrazione che, in fondo, il nome delle cose conta fino a un certo punto?