PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nebbia d'hamburger

Per Chris le donne erano tutto, ma non aveva mai posseduto quel tutto. D'estate, passava i giorni a leggere Kafka, beveva succo di carota, poi sicuro che non lo vedesse nessuno dalle persiane semi chiuse, si masturbava. E dove la trovo una donna che mi offenda con questo caldo! Pensava. Recitava allo specchio la parte del duro, ma il suo cranio tremava;Lasciava che si materializzasse una donna riflessa, ma anche con quella era una lotta persa.
-Ciao, il tuo nome? Ti ho vista sai. Forse anche tu mi guardavi. Beh io mi chiamo Chris-
-Io Stefania-.
-Ecco Stefania. Si ecco. Sai, non so più che dirti. Facciamo l'amore?-
E anche l'immagine di Stefania svaniva.
Una sera citofonò da Chris, Teddy il selvaggio. Lo chiamavano così perché girava voce avesse fatto l'amore con il nodo di un albero. Chris andò all'apparecchio.
-Si?-
-Sono Teddy-
-Che c'è Teddy?-
-Scendi. Andiamo a ballare.-
-Sai non so Teddy, mi conosci, non so ballare.-
-Qui non si tratta di ballare-
-Ok, arrivo-
Chris attaccò, menò due pugni all'aria per spronarsi e scese.
Teddy, lo attendeva sul suo catorcio verde opaco. Chris montò sull'auto e partirono. Le strade in città erano una cortina di hamburger perenne, limoni affettati in terra, sporchi d'asfalto, una cupola di nebbia sudata;E quante donne ci camminavano, così sicure sui loro tacchi, quell'incedere deciso, che intimoriva fortemente Chris.
Arrivarono alla discoteca, smontarono dall'auto, e si intrufolarono tra la folla bloccata all'ingresso.
Erano tutti toraci e seni gonfi, aleggiava profumo estratto dai frutti di El Dorado. Chris si trovava nel mezzo, flaccido e unto, costretto in quella massa di bellezza e narcisismo. Si diceva tra se:Le ginocchia! La mia parte forte sono le ginocchia. Dannato me che ho indossato i calzoni lunghi!
Arrivarono già esausti alla cassa, una ragazza stava dietro ad essa. Svogliata, paonazza, ma era bella, portava infilzato sulla camicetta azzurra un cartellino con scritto Sierra. Teddy, che ci sapeva fare, le fece un sorriso, le disse qualcosa. Non so come ma sierra, ne fu stregata, come intontita si spillò il cartellino, lo lasciò cadere, e si eclissò con Teddy. Chris, s'era perso la scena, assorto, nel contare spicci che ha manciate aveva estratto dalle tasche, e quando aveva alzato lo sguardo, aveva udito il rumore del catorcio verde opaco andarsene. Bell'amico quel Teddy pensò, ma forse anche io avrei fatto lo stesso. Devo avere una donna, al diavolo le divinità, anche a venere qualche volta sarà scappato di andare al bagno! Sono come me le donne, come Teddy.
Lasciò una duna di monete alla cassa ed entrò nel locale. Era un posto accerchiato dai pini, e tutto puzzava di vomito, stracolmo di carni che incocciavano, di pelli tirate e inumidite, erotiche, ma Chris restò in disparte, restò a fissare, si scolò qualche birra, e dopo un quarto d'ora, decise di levarsi di torno. Aveva perso il suo sostegno, Teddy, e da solo valeva meno di zero. Decise di andarsene fuori ad attenderlo, semmai fosse tornato, quando allontanandosi, sbatte con la spalla contro un tizio. Quello guardò Chris con affronto. Era una sequoia, uno solo ma sembrava un plotone.

12

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 06/08/2011 15:03
    Bello, piaciuto moltissimo. Originale e diverso. peccato che la forma lasci a desiderare... pieno di errori... proprio errori, non solo refusi. La punteggiatura poi non è certo il tuo forte. Ma quelle sono cose che si possono correggere... l'importante è l'idea, il modo personalissimo di scrivere. Peccato davvero...è un buon testo. Mi sento di darti un consiglio: correggi quegli errori ed impara a mettere la punteggiatura. Superato quegli ostacoli sono certo che ne uscirà qualcosa di buono. Ciaociao e... benvenuto nel sito.
    P. S. dal nick e dai nomi dei personaggi sei un patito dei film americani, o sbaglio?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0