username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il vivere di ognuno

C'è chi vive di giorno.
C'è chi vive di notte.
C'è chi vive dentro ai centri commerciali quando fuori splende il sole e ci sarebbero mille isole segrete da scoprire sotto casa.
C'è chi vive chiuso tra quattro mura mentre fuori piove e, invece, potrebbe danzare immerso da cristalline gocce d'acqua.
C'è chi suona il pianoforte, perchè lo hanno fatto tutte le sue gerazione precedenti. E ciò lo fa sorridere a denti ben stretti.
C'è chi vive le vite degli altri perchè non è capace di crearsene una propria. Forse per mancata sensibilità, o forse per troppa fragilità.
Altri si mascherano dei visi altrui semplicemente per pigrizia, come me.
Ora però sento di cominciare a sentire il mio palpitar del cuore nel petto. Sento che la mia vita scorre dentro le mie giovani vene.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • rosaria esposito il 27/08/2011 19:00
    ti voto io, cara Giulia... non mascherarti mai... vivi il palpito del tuo cuore... non aver timore dell'avarizia sentimentale altrui...
  • Giulia Fratocchi il 27/08/2011 15:39
    Grazie mille, peccato che nessuno abbia votato!
  • Anonimo il 27/08/2011 15:38
    Un'analisi che potrebbe ancora continuare su tutti coloro che credono di vivere, ma che, nella realtà, non vivono affatto. Molto positivo il finale.