accedi   |   crea nuovo account

Ora sò cos'e la paura

Ora sò cos'e la paura di rientrare a casa e sentirsi battere sulla spalla al buio, con il cuore in gola, il respiro che ti si ferma, le gambe immobili. Ora sò cos'e la paura di vedere in ogni angolo chi ti perseguita, di pensare a dove può essere se non e lì. Ora sò cos'è la paura di svegliarsi nel sonno al suono del telefono e sentirlo tante troppe volte incessantemente suonare, mentre tremi sotto le lenzuola. Ora sò cos'è la paura di scappare, di chiudere in fretta un portone per sentirsi al sicuro quando non l'ho sei da nessuna parte neppure nel tuo letto. Ora sò cos'è la paura di sentirsi sole senza nessuno accanto ad abbracciarti... e fuori c'è qualcuno che ti osserva

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • sara zucchetti il 30/08/2011 23:27
    Parole particolari che fanno riflettere, essere soli non è bello, ma è una paura che si può superare...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0