username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nel sonno incontrai te

Nel secondo sogno che incontrai nel bivio del mio amaro sonno apparve una fata e il sobbalzo mio nel vedere il cielo nei suoi occhi mi fece tornare a sperare.
Mi alzai e gridai in faccia alla notte tutto il rimpianto.
La fata, forse per gioco, forse per il forte battito del cuore mio mi donò pace quella notte e da lì intrapresi la strada giusta, quella buona. Il sognar bene senza mai dimenticare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 15/09/2011 18:18
    i sogni sono lo specchio della nostra anima... bello... madame
  • Anonimo il 31/08/2011 22:18
    i sogni sono la porta fatata della nostra vita, nei quali tutto è possibile... bacini giulietta...
  • Carlo C. il 31/08/2011 13:48
    La fata ti ha indicato la vera sostanza.. .. i sogni, i desideri.
    Ciao
    Carlo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0