accedi   |   crea nuovo account

Ciò che era stato

Stava bene con lei Gianni. Si erano conosciuti da poco, lui e Laura, e avevano iniziato a uscire insieme. Bella, simpatica, intelligente. Così gli sembrava. E andava tutto bene fra loro due fino a quel giorno, quella sera a casa di Barbara. L'amica aveva invitato loro due e altri per festeggiare qualcosa. Cosa? Non ha importanza, c'è sempre qualcosa da festeggiare.
Stavano tutti seduti nella sala a bere, fumare, ridere e scherzare. A festeggiare. E Gianni sapeva già con chi festeggiare. Si era seduto affianco a Laura ed era entrato nell'atmosfera della serata senza perdere l'occasione di scambiare parole e qualche bacio con quella che era diventata ormai la sua ragazza. Non ne avevano mai parlato ma è così che si presentavano. Lui e la sua ragazza. Lei e il suo ragazzo. E andava tutto bene fra loro, fino a quella sera. Tornato a casa invece la iniziò a detestare. Capii che era pessimista, ipocrita, bugiarda. E spesso teneva comportamenti strani, non infantili, ma proprio idioti. Capii questo dopo un breve ragionamento, e così iniziò ad evitarla. E andava tutto bene fra loro, lui e il suo inconscio, fino a quell'esperienza, fino a quando capii di odiare sé stesso, ciò che era stato.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0