accedi   |   crea nuovo account

Il sole non si e' svegliato

Una mattina mi sono alzato, mi sono lavato, ho fatto colazione, ma ero in Italia, erano le nove e mezza e non c'era il sole! In effetti faceva un freddo cane, ed era buio pesto. Cosi' mi sono preoccupato e mi sono ricordato che non gli avevo dato la sveglia.
Allora sono uscito che anche il gallo Chicco dormiva, e subito l'ho svegliato,. dai Chicco.. cocorocoooo' ha brontolato, vai chicco corri a svegliare il Sole!.

Così zampettando su per arrivare in cima sulla valle, quasi congelato, e ' giunto sul promontorio, che il Sole era ancora addormentato accanto alla Luna e alla Stella Polare dopo una fantastica e faticosa notte d'amore.
Ed ecco che Chicco nella sua lingua, tradotta per il Sole ha detto "Sole svegliati, sono le nove e mezza!"

Al che il Sole ancora assonnato si e' rigirato abbracciando nuda la Stella Polare, e ha farfugliato..."Mi dispiace, sono al morbido, in miliardi di anni un giorno di riposo non mi fa che bene"
E cosi', tutti sorpresi, ci siamo guardati e piano piano, come merluzzi, immobilizati congelati!

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/04/2012 18:34
    un sole che non vuole splendere in cielo

5 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 14/09/2011 21:21
    molto carina, davvero! MI HAI FATTO SORRIDERE
  • Anonimo il 14/09/2011 15:55
    Un racconto onirico e stupendo!
  • Anonimo il 14/09/2011 12:22
    Racconto bello e surreale.
  • Anonimo il 14/09/2011 10:44
    Mi fa pensare. Ci starebbe un bel racconto sul sole.
  • Bianca Moretti il 14/09/2011 10:24
    Non mi dire che gli influssi nefasti del Bunga Bunga son arrivati fin lassù... andiamo bene, il sole mollacchione e infingardo, fosse anche per un giorno, proprio no!!! Non ci può mollare proprio lui... tolto quello il Bel Paese affonda sempre più...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0