accedi   |   crea nuovo account

Il volo per la fine

Ho scalato tutto il giorno per arrivare in cima.
Non so perchè fra tutte le montagne ho scelto questa, forse perchè è abbastanza alta per porre fine a tutto. Fine alla mia vita.
Oggi non sbaglierò tornando indietro, questa è la volta buona.
Oggi sono consapevole di quello che sto facendo, e mi sento bene come non mai.
Eccomi in cima alla montagna, stanco, distrutto ma contento.
Giusto il tempo di una sigaretta, l'ultima, e poi... si aprono le danze.

Ho sempre amato le montagne, non chiedetemi il perchè.
Solo che qui vedo il mondo in un altro verso, da qui il mondo è un libro aperto.
La città è padrona di noi e della natura stessa. Padrona.
Il traffico, le luci, la musica, la gente, il frastuono da emicrania.

Odio tutto questo.
" Ascolta queste parole.
La pace si ottiene con la morte."

La pubblicità è padrona della mente, che ti porta a pensare ciò che pensano gli altri che ti porta ad avere dubbi che ti portano all'inganno di tutto questo.
La televisione è padrona del nostro tempo. Quattro stronzi in bianco e nero che ci mostrano la loro vita rinchiusi in una scatola contenente il mondo.
La fede è padrona della vita. L'uomo ha creato Dio per darsi una risposta e non dare di matto.
La guerra, la fame, la religione, la scienza, la tecnologia, le razze. Il progresso di questa merda

Odio tutto questo.
" Pensa a chi eri quando sei nato e all'uomo che sei diventato.
Cerca di respirare, cerca di uscire da questo fumo tossico."


Gente di basso livello, criminali, sono schiavi di questa città.
Sui loro volti vedi la disgrazia, la sfortuna, l'ignoranza perpetua.
Il governo, la politica. Solo soldi, soldi e soldi, e delle promesse neanche l'ombra.
Il cinema è arte, l'arte è fantasia, la fantasia è l'immaginazione, l'immaginazione è bla bla bla.

Odio tutto questo, anche i bla bla bla.
" Guarda il mondo come va e chiediti se sei veramente felice.
Quel soffio freddo d'inverno ci ha portati via con sè."

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

19 commenti:

  • Darkbovary il 07/12/2013 16:08
    Commovente, empatica... miei sono i pensieri che tu sentitamente esprimi... e mie sono le lacrime che mi solcano il viso...
  • Gabriele Amoroso il 23/09/2011 21:42
    Grazie Claudia
  • Claudia Schirò il 23/09/2011 21:30
    Eccomi a circa duemilacento metri dal suolo.
    Dove il silenzio è sacro.
    L'aria è pura.

    Senza parole!
  • Gabriele Amoroso il 22/09/2011 13:03
    Tranquilla.
  • Spina il 22/09/2011 12:57
    naturalmente il sorriso nn è di derisione! Volevo farti un sorriso, mi è uscita la risata!!
  • Spina il 22/09/2011 12:56
    naturalmente il sorriso nn è di derisione! Volevo farti un sorriso, mi è uscita la risata!
  • Spina il 22/09/2011 12:39
    credo che bisogna iniziare dalle piccole cose ed unirti a persone come te )
  • Gabriele Amoroso il 22/09/2011 12:04
    Non ho i mezzi per combattere la base di questa grossa merda orgogliosa.
    Magari, il massimo che posso fare è far leggere alle persone ciò che penso veramente.
  • Spina il 22/09/2011 11:53
    e non pensi mai che una persona profonda come te ( almeno questo percepisco da quello che scrivi ) invece possa contribuire un po' a migliorare questa società di merda ( come anche io credo ) ??????????
  • Gabriele Amoroso il 22/09/2011 11:16
    Grazie per queste bellissime parole Anto.
    Si, forse hai ragione riguardo al fatto che la pace si ottiene dopo un lungo processo che ci porta all'accettazione e all'amore per noi stessi. Però credimi, a volte ciò sento e ciò che vedo, mi porta a desiderare la morte.
    Grazie ancora per le bellissime parole. Un bacio. Gabry
  • Spina il 22/09/2011 08:35
    È bellissimo quello che hai scritto! Mi hai regalato dei brividi e lacrime agli occhi! Sono d'accordo con te su molte cose, ma forse nn pienamente d'accordo sulla scelta del modo di raggiungere la "pace"! Credo che il decidere di raggiungere la morte porti alla Serenità solo se si è in pace con noi stessi; o forse dovrei dire che secondo me la pace la si ottiene attraverso un lungo processo che ci porta all'accettazione e all'amore per noi stessi, per la nostra anima; solo così credo si possa decidere di "volare" o "rimanere con i piedi saldi", senza lasciare nulla in sospeso! Questo però è solo il mio umile parere Ti faccio i miei più sentiti complimenti! Anto.
  • Ada Piras il 21/09/2011 01:16
    Si, forse è perchè è scritta così bene... ma anche la discesa offre splendidi
    punti di vista fermati a guardare... Grazie, per le poesie... anche a me sono molto care.
    Ciao Gabriele sono contenta di queste parole ora vado a dormire, ti auguro
    una buonanotte... a risentirci e rileggerci così mi racconterai la discesa... a piedi. Ada
  • Gabriele Amoroso il 21/09/2011 01:02
    Beh... Credo sia un complimento.
    Comunque trovo che le tue poesie siano molto interessanti, " il bacio e cinque parole " ricordano molto il primo amore.
  • Ada Piras il 21/09/2011 00:43
    Si il primo impatto è stato quello, molto forte.
  • Gabriele Amoroso il 21/09/2011 00:40
    Addirittura...
  • Ada Piras il 20/09/2011 23:53
    Mamma mia mi hai spaventato a morte...
  • Gloria De Priori il 20/09/2011 23:11
    Mi piace molto questa poesia, sei riuscito a mettere insieme emozioni diverse tra di loro e sei riuscito a farle vivere anche a me. Hai dato a questo racconto la capacità di attrarmi e di coinvolgermi. Ecco hai una scrittura coinvolgente. Riesci a far salir rabbia, schifo, solitudine e malinconia con le tue parole. Ed è una cosa bellissima. La parte della mamma poi non te la spiego, è stupenda. Un pensiero dolcissimo a parer mio.
  • Gabriele Amoroso il 20/09/2011 22:16
    Grazie Michelangelo grazie davvero
  • Michelangelo Cervellera il 20/09/2011 22:12
    Anch'io amo la montagna, ma quando sono in cima un'emozione mi stringe forte, il vedere dall'alto lo scorrere della vita come se non se ne facesse parte è una sensazione meravigliosa.
    Quando sono in cima, non penso di buttarmi giù per raggiungere troppo presto ciò che faticosamente ho lasciato almento per un po'.
    Mi piace molto come l'hai scritta, le sensazioni e le immagine che entrano dentro sono molto forti.
    Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0