accedi   |   crea nuovo account

Dedicato a mia Madre

A volte mi sembra tutto un sogno... e mi dico "ora apro gli occhi e tutto tornerà come prima", prima di quella notte, quando lo squillo del telefono interruppe, violentemente, il mio sonno.
Odio Ottobre perchè mi ha tolto Te mamma.
Non ti accorgi quanto bene volevi fino a quando quel bene non ce l'hai più.
Mi dicono "forza.. devi reagire.. ora non serve piangere.." devi, devi... ma che cosa DEVO??!!
Il mio cuore si è spento quella notte, la mia mente si ribella.
Perchè è così difficicle il distacco da te mamma?
Dicono che hai fatto una "bella morte".. cos'è bella??!!
Tu amavi vivere, amavi i tuoi momenti trascorsi con i tuoi nipoti, con me ultimamente ti confidavi anche su argomenti che prima ritenevi... non opportuno farmi sapere.
Entrare nella Tua casa, sentire il tuo profumo dappertutto: negli armadi, nei cassetti... che nostalgia
Spesso rimanevo con gli occhi chiusi ad annusare i tuoi vestiti e... mi apparivi davanti mentre li indossavi.
Oh mamma... com'è doloroso tutto questo.
Venire a trovarti "quì nella tua... nuova casa, fredda e buia" è triste.
Le mie mani accarezzano questo marmo rallegrato dai colori dei fiori.
A te piacevano tanto i fiori.
Il mio sguarda va oltre quel marmo e ti vedo, si ti vedo, chiusa lì dentro sen'aria, senza luce e vorrei.. urlare chiamarti MAMMA perchè è così difficile il distacco da te.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Maria Gioia Benacquista il 31/10/2007 10:04
    Ester, il distacco imposto dalla morte è molto doloroso. Tua madre vive nei tuoi ricordi, nei profumi, nel colore dei fiori e nell'aria che ti avvolge. Cerca di immaginarla in un prato fiorito, felice e con un bel sorriso nelle labbra.
    Un saluto. Ciao
  • sara rota il 21/08/2007 16:01
    La tristezza per una madre morta, ma di cui l'amore eterno farà sempre parte di te e dei tuoi ricordi... Conservali sempre con molta cura e stai serena, perchè se anche non è più presente visivamente accanto a te, è sempre con te.
  • Ivan Benassi il 21/08/2007 11:20
    Se é una pagina del diario, conservala gelosamente. Un atto d'amore.
  • luigi deluca il 26/05/2007 20:13
    "distacchi" ne ho subiti molti, e mi consolo, costringendomi a credere che la morte sia solo un passaggio da una vita all'altra, in realtà, quindi il simulacro del corpo è solo un ospite di un "anima" di fatto eterna che "saltella" da ospite ad ospite. Ti potrà sembrare una boiata, ma... potrebbe pure essere... gigi
  • ian romanto il 15/03/2007 16:38
    solo il tempo puo aiutare, non a dimenticare ma accetare il passato e vivere il presente in funzione di un meraviglioso futuro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0