username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La perfezione fa paura

Mara: Ti se fatto spaventare dalla perfezione...
tu sei un di quegli insoddisfatti cronici che non saranno mai felici perchè non sapranno mai stare in pace con ciò che hanno. Ottieni qualcosa, senza nemmeno faticare troppo, poi con il tuo spirito masochista, una volta che hai ottenuto quello che volevi riesci solo a focalizzarti su ciò che non hai. Sei irrequieto. E allora te ne vai all'avventura alla ricerca di chissà cosa, pensando che restare agganciato a casa con un filo possa bastare non perderti. Ti spingi sempre più in là tiri la corda tiri la corda così tanto che alla fine ci finisci impiccato.
Alberto: Come il filo di Arianna?
Mara: No il filo di Arianna non centra un cazzo!!
Mara: Peggio è come il cubo di Rubik.. te lo ritrovi improvvisamente fatto tra le mani... perfetto in ogni suo lato.. probabilmente hai pensato che deve essere stato facile ordinarlo per benino, facile come stare sdraiati comodi in una bella spiaggia assolata.. ti sei detto " massì! posso disfare e rifare quanto mi pare! sei andato a farti un bagnetto... hai smontato un lato, poi un altro, hai tastato l'acqua per vedere quanto era alta e hai deciso di andare avanti.. hai smontato un altro lato sei andato avanti tanto hai pensato di poter facilmente tornare indietro al punto di prima
Mara: ma all'improvviso ti sei girato e la spiaggia è lontanissima e non tocchi più e non hai idea di come mettere il verde al posto del verde il rosso con il rosso e il giallo nel giallo... i quadratini sono tutti fuori posto la marea è troppo alta e non riesci a tornare in dietro... ecco quello che sei uno che non ha ancora capito quanta fatica serva per guadagnare qualcosa e si permette il lusso di sprecare quello che la vita gli dona.. non tutti sono così fortunati sai?
Alberto: mi viene in mente una cosa che mi dicevi quando ero piccolo "affoga solo chi sa nuotare".. non ho mai lottato per lei l'ho avuta è stato tutto facile l'ho incontrata si è innamorata abbiamo fatto all'amore siamo partiti subito insieme per un viaggio poi un altro le vacanze la casa un amore eterno quel natale in famiglia con tutti quei regali la vita che scorreva tranquillamente anche nelle difficoltà io riuscivo cmq a soddisfare i miei hobby e a stare con te l'operazione la voglia di avere un figlio... erano passati solo nove mesi... hai ragione tutto troppo facile...
Alberto:Non ho mai lottato per lei è stato tutto facile tutto quasi scontato tutto già deciso non mi sono mai impegnato non mi sono mai sbattuto le cose venivano naturalmente quasi evocate come se si avesse una lampada magica con desideri infiniti uno stato di grazia dove tutto riesce... E si mi sono spaventato della perfezione... ora non so..
Alberto: e solo che mi sembra un tale spreco buttare tutto cosi.. i miei sentimenti negativi dovuti al fatto che stò male mi fanno avere sensazioni negative nn deve essere cosi...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Aurora il 22/02/2015 12:33
    Piaciuto molto!
  • Dave Mastro il 03/10/2011 12:22
    Grazie... tristemente è quello che mi è successo ciao
  • Kloomb il 02/10/2011 17:46
    Bravo, mi è piaciuto e sono anche d'accordo con ciò che dici.
  • Anonimo il 02/10/2011 15:25
    Letto volentieri, piaciuto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0