PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vita fra farfalle, mosche e qualche tulipano

Mi trovavo in un campo di grano fra farfalle, mosce e qualche tulipano. Mi buttai per terra e vidi una nuvola nera sopra la mia testa. Annunciava una tempesta. Allora mi alzai in piedi e cominciai a correre, lontano, ma muovendo i passi inciampai in un ramo. Alzai subito la faccia da terra rizzandomi in piedi sulle mie gambe, per continuare la mia corsa.
La vita è fatta di ostacoli e potrai cadere, ferirti. Non tutto è sotto il tuo controllo, non sempre puoi pilotare il tuo mondo, in quel caso inevitabilmente devi scappare, devi trovare il tuo spazio, perché non è abbastanza camminare, l'uomo è nato per volare.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • vasily biserov il 08/10/2011 03:47
    è qui che ti sbagli Rosaria...
  • sara zucchetti il 07/10/2011 17:35
    Bel racconto con descrizioni naturali e metafore sulla vita. La vita è una corsa o un cammino? Secondo me tutti e due e se si inciampa si deve rialzarsi e volare proprio così! "Pilotando" la nostra anima nei momenti più belli
  • rosaria esposito il 05/10/2011 20:56
    quasi nulla è sotto il tuo controllo, Vasily, non puoi pilotare, ma non devi neanche, mai, scappare... talvolta puoi volare, ma per lo più ti devi... stare...
  • Anonimo il 04/10/2011 14:40
    volare in alto... molto bella vasily

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0