accedi   |   crea nuovo account

A mio padre

Ciao Papà..

Ho preso un foglio di carta bianca, una penna... e stò scrivendo una lettera... Una lettera per te... Chissà quante volte nei tuoi pensieri, nelle tue giornate scure, aspettavi con la speranza un mio ritorno, un abbraccio o semplicemente un foglio di carta con scritto " Ti voglio bene".. Intanto i giorni passavano e con esso anche gli anni, ma la speranza del mio ritorno, nel riabbracciarmi, o di quel semplice foglio di carta, non ti passava mai. Ti sentivi tradito nel cuore di papà .. Non accettavi la ferita, ti rimproveravi, dove avevi sbagliato.. mentre rivedevi e pensavi (anche solo per poco) tutti i giorni trascorsi. Hai gettato via, in silenzio, il tuo orgoglio, accettando di perdonarmi, senza aggiungere alcuna parola... Hai lasciato che fosse il tempo, a farmi capire dove sbagliavo. non voglio strapparti altre lacrime, i tuoi occhi hanno già pianto troppo. Adesso sono io.. ad essere senza parole.. A tenere questa penna in mano, cercando nel mio inconscio le parole giuste.. Come posso scrivere tutto quello che provo dentro? Il rimorso, la paura e forse anche un po' di vergogna. Nel mio silenzio cerco il tuo perdono per essermi allontanata da te.. cercando il giorno o il futuro che ci farà ancora ritrovare insieme, come allora. Anche domani potrebbe succedere. Perchè no!.. non sai quanto lo desidero.. Ti chiedo perdono se sono stata un 'egoista, per non averti capito subito. Perchè tutto ciò che un padre vorrebbe per la propria figlia è , salute, fortuna, felicità, ed una famiglia serena., Anche nella povertà, hai dato tutto quello che potevi, il tuo grande amore. Ed io in cambio cosa ti ho dato?.. Nulla!. Ho cercato come figlia di coniugare solo, il lavoro, l'essere madre e donna, dimenticando i veri valori che ci hai insegnato.. Pensavo solo a cosa fosse stato meglio per me e per il mio futuro,, non cosa avresti voluto tu.. Chiedevo al Signore, di non farmi soffrire, di aiutarmi sempre, di non abbandonarmi.. non mi rendevo conto che anche tu soffrivi, avevi bisogno di me.. del mio affetto, del mio aiuto.. Adesso so quanto tu sei importante. Sarei nulla, senza di te... Ti scriverei ancora tante pagine, milioni di pagine... per farti capire, quando mi Manchi, ma voglio semplicemente dirti: " TI VOGLIO BENE PAPA"

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • jenny il 30/06/2012 03:16
    è una bella lettera e... hai presente quando stai per piangere e hai il nodo in gola? ecco leggendo questa lettera sto cosi... anche io ho scritto una lettera a mio padre e se la leggerai capirai il perchè del magone! un bacio
  • bruna lanza il 07/06/2012 15:34
    beh... io ho amato mio padre, credo di averlo reso partecipe della mia vita, ci facevo delle lunghe chiacchierate, lui aveva la stoffa del filosofo, rimpiango solo una cosa, non esserci stata all'ultimo suo sguardo... uso il tuo TI VOGLIO BENE BABBO... grazie per il tuo scritto, mi ha fatto comprendere molto del mio stesso papà
  • Anonimo il 09/11/2011 11:13
    abbraccialo forte giulia... e rinnova sempre a lui questo"Ti voglio Bene" non tutti lo possono fare... e chissà che darebbero per...
    bellissima confessione a cuore aperto e dedica al tuo caro papà... complimenti carla
  • Giulia Gabbia il 18/10/2011 14:31
    Non è solo orgoglioso di me.. ha un cuore così grande da perdonarmi tutto... TI AMO PAPA' sei sempre nel mio cuore...
  • angela testa il 10/10/2011 16:51
    CHE DOLCISSIME PAROLE... TUO PADRE DEVE ESSERE ORGOGLIOSO DI Tè...
  • Marco Uberti il 07/10/2011 23:30
    Io non posso scrivergli più... tientelo stretto!
  • Marco Briz il 06/10/2011 22:02
    Complimenti per questa lettera aperta. Non è da tutti... anche perchè non a tutti riesce. Grande sensibilità. Brava
  • clem ros il 06/10/2011 16:21
    Se avessi ancora Papà... non posso che dirti non lasciarlo mai.