accedi   |   crea nuovo account

Errori fatali

Ci teneva tanto a quella serata Elena, quella serata a casa di Gianni, un suo amico di facoltà. Una serata a base di musica, alcol e fumo. Aveva indossato un vestito rosso, lungo abbastanza per coprire il seno e parte delle cosce, un copri spalle nero e degli orecchini verdi. I tacchi di 5 centimetri li aveva messi vicino alla porta e ora era intenta a truccarsi in bagno.
Ombretto rosso o verde?
Mire precise non ne aveva, ma chissà, il caso, confidava che la fortuna le facesse incontrare un ragazzo carino, simpatico, intelligente, un ragazzo che potesse soddisfare le sue fantasie erotiche. Uscii di casa, prese la macchina e si diresse dall'amico.
Erano arrivati quasi tutti gli invitati quando fecero il primo brindisi, un brindisi alla vita pensò Elena. La serata intanto si stava animando, presi da un lieve senso di ebbrezza i presenti si stavano muovendo sotto le note di una canzone dei Queen, Don't stop me now. Ora non mi avrebbe fermata proprio nessuno, aveva pensato. C'erano diversi ragazzi che avrebbero potuto soddisfare i suoi desideri, c'era l'imbarazzo della scelta. Si avvicinò ad uno che avrà avuto sui vent'anni, moro, che si esprimeva in un ballo al quanto inconsueto. Saltava, batteva le mani, muoveva il corpo senza avere il minimo senso del ritmo. Forse era proprio ciò che le piacque di più, forse era il caso di provarci.
Ma porca puttana, avevo detto che nel suo destino c'era Luca, quel ragazzo castano scuro... sarei daltonico io? Avevo progettato tutto e mi vieni a modificare i piani così? ... sarebbe un errore mio? Ma sei tu che non hai saputo guardare bene! ... Ah sì? Allora mi licenziò, voglio vedere cosa farete senza di me! ... Beh sì, fate pure, ciao ciao!
Anche il caso, a volte, fa degli errori fatali!

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0