PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vite sfiorate

A volte mi fermo ad osservare le persone, non credo nel destino ma la fatalità degli incontri mi affascina; cammino per strada e incrocio gente di ogni età che forse non avevo mai visto prima, vite che si sono svolte lontano da me, intense, disperate, felici o assurde; un caleidoscopio di emozioni che, come un rumore di fondo a cui ormai non si fa più caso, brulica su questo pianeta e ad un certo punto, senza un motivo o uno scopo, mi sfiorano, uno sguardo, pochi attimi e ognuno per la sua strada. Forse non ci rivedremo più, non saprò mai chi si cela dentro quel corpo, i suoi pensieri, emozioni, sogni. Ma spesso non occorre andare tanto lontano. Ci sono persone che vivono sotto lo stesso tetto eppure sono degli estranei. Chissà, quando ormai è troppo tardi, se arriveranno a chiedersi: se solo...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • mauri huis il 28/02/2012 11:01
    Il primo passo è già fatto, quando ci si interroga su queste cose. Il secondo sarebbe entrarci dentro, ma è vero che spesso si perde addirittura il contatto con chi ci è più vicino. In conclusione non si sa mai bene cosa fare, forse solo tenere aperta la porta...
  • Anonimo il 15/12/2011 20:32
    Ecco chi era quella bella pittrice che ho incontrato al carnevale di Viareggio...è stato un attimo, mi ha sfiorato, ci siamo guardati... e poi è scomparsa. eri tu?... ahahah... me lo sono riletto, bello davvero. ciaociao
  • gina il 02/12/2011 22:30
    Non posso fare tutto io ma l'amore, come l'odio, e' contagioso... dobbiamo solo decidere da cosa far guidare i nostri gesti e la nostra vita.
  • luigi granito il 02/12/2011 21:58
    Sfioriamo vite che forse un giorno rincontreremo, cerchiamo di tenere a mente i loro volti
    Tenero il tuo racconto, vorresti avere braccia grandi per tenere abbracciati tutti quelli che hanno bisogno d'amore
  • clem ros il 29/11/2011 12:36
    Guardare la vita attraverso gli occhi degli altri..., molto affascinante.
  • gina il 28/11/2011 15:35
    Fede e famiglia mi proteggono gia' dai venti contrari della vita ma vedo tanta solitudine nelle persone, vorrei che imparassero ad amare senza interesse, allora non esisterebbe isolamento...
  • Michele Rotunno il 28/11/2011 13:19
    È la tua necessità di cercare un rifugio o quello di combattere contro un invadente isolamento?
    Ciao
  • gina il 11/11/2011 21:36
    Grazie per l'incoraggiamento, e' la prima volta che pubblico qualcosa...
  • Anonimo il 11/11/2011 13:45
    Sì, approvo. Bella riflessione. Ti aspetto con qualcosa di più impegnativo, un bel racconto corposo. ciaociao
  • Ada Piras il 11/11/2011 12:01
    Mi piace... brava molto bella e interessante.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0